26enne, da alla luce un figlio ma muore in ospedale: aperta un inchiesta


A.D., giovane mamma 26 enne, ieri sera è morta poco dopo avere dato alla luce il suo bimbo.

sala-parto-ospedale

È successo questa notte all’ospedale S. Antonio Abate di Trapani, una giovane donna in stato di gravidanza è morta improvvisamente mentre il bambino con un parto cesareo è stato salvato.

La donna si era presentata al pronto soccorso ostetrico dell’ospedale, facendo presente il suo stato è avvisando i sanitari di avere una piccola perdita ematica. Alle 21 il personale ospedaliero effettuava come primo controllo, un tracciato cardiotocografico, che non evidenziava patologie in corso, ma uno stato normale di vitalità del nascituro e condizioni generali della donna nella norma.

Alle 23,50 la signora era in attesa del secondo controllo, improvvisamente, mentre parlava con la madre, avverte un malore con contestuale arresto cardiocircolatorio, che la fa accasciare a terra.

Alle 24 i medici decidono di eseguire un taglio cesareo urgente
, per salvare almeno il nascituro, operazione riuscita: con una estrazione tirano fuori il neonato vivo, che pesa 3,2 chili.

Ora si cerca di capire le cause del decesso e se ci siano eventuali responsabilità e di chi.
La direzione sanitaria dell’Azienda sanitaria provinciale di Trapani, ha comunque individuato una commissione interna coordinata dal direttore di presidio Francesco Giurlanda, per verificare i fatti.

 


Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti