Castelvetrano. Marito e moglie morti in casa: forse omicidio – suicidio

Powered by Rock Convert

Coppia di coniugi trovata morta in casa: ad allertare le forze dell’ordine una vicina insospettita

Sono marito e moglie i due cadaveri rinvenuti stamane in una abitazione di via Alcide De Gasperi, a Castelvetrano.  I corpi sono di Rosalia Lagumina, casalinga di 47 anni e del marito Luigi Damiani, idraulico di 58. La coppia – che aveva due figli già maggiorenni ed indipendenti , un maschio ed una femmina – pare fosse in fase di separazione.

A fare la macabra scoperta – attorno alle 10 di stamane – sono stati i Vigili del Fuoco che hanno sfondato la porta d’ingresso dell’abitazione su richiesta dei Carabinieri.

I corpi dei coniugi sono stati rinvenuti già privi di vita su un lettino in camera da letto, pare uno sopra l’altro. Sul posto, date le evidenti tracce di sangue, sono intervenuti i Ris di Messina ed il medico legale. Le indagini sono affidate ai Carabinieri del nucleo investigativo di Trapani che dovranno fare luce sui tragici fatti che hanno portato alla morte di entrambi i coniugi. Da quanto appreso dai vicini, dall’abitazione non si sarebbero uditi colpi d’arma da fuoco, né ne sarebbero state ancora trovate dai Carabinieri.

Date le circostanze, una delle ipotesi investigative da verificare sarà sicuramente quella del possibile omicidio-suicidio. Ipotesi però a cui alcuni familiari non vogliono credere, avendo fatto sapere alla stampa che nessuno dei due aveva fatto trapelare astio o dissidi gravi con il coniuge, malgrado stessero discutendo di separarsi.

Precedente Strade pronviciali. Lavori sulla SP 79/A Sciacca - Menfi: Bando di gara da quasi 600mila euro Successivo Castelvetrano (TP). Morte coppia: Rosalia strangolata dal marito Gino, che poi si è ucciso con un coltello

Lascia un commento