⦿ Ultim'ora

Abu Mazen: Israele attaccherà Rafah “nei prossimi giorni”. Hamas: “Domani al Cairo per risposta su tregua a Gaza”

“Israele entrerà a Rafah nei prossimi giorni. Sono preoccupato che Israele cercherà di rimuovere i palestinesi dalla Cisgiordania dopo che lo avrà fatto con la Striscia di Gaza”

Lo ha detto il presidente dell’Autorità nazionale palestinese Mahmoud Abbas nel corso di una riunione speciale del World Economic Forum a Riad, aggiungendo che  “Gli Stati Uniti sono l’unico Paese che può impedire a Israele di attaccare Rafah. Chiediamo la fine dei combattimenti e la fornitura di aiuti alla Striscia di Gaza”.

il presidente palestinese ha anche detto che  “Se Israele invaderà Rafah, provocherà la più grande catastrofe nella storia del popolo palestinese. L’America è l’unico Paese in grado di impedire a Israele di commettere questo crimine” ed ha aggiunto che occorre una soluzione politica che riunisca la Striscia di Gaza, la Cisgiordania e Gerusalemme in uno Stato palestinese indipendente, soluzione che deve essere attuata attraverso la convocazione di una conferenza internazionale.

Domani una delegazione di Hamas si recherà  al Cairo per i colloqui sul cessate il fuoco a Gaza. Lo ha detto un funzionario di Hamas all’agenzia AFP, aggiungendo che la delegazione darà una risposta sulla proposta di cessate il fuoco offerta dai mediatori e da Israele.”Una delegazione di Hamas guidata da Khalil al-Hayya arriverà domani in Egitto e darà la risposta del movimento” alla proposta israeliana durante un incontro con funzionari dell’intelligence egiziana, ha detto il funzionario.

Il portavoce della sicurezza nazionale della Casa Bianca John Kirby alla Abc ha detto che Israele ha accettato di ascoltare le preoccupazioni e i pensieri degli Stati Uniti prima di lanciare un’invasione della città di Rafah, nel sud della Striscia di Gaza. “Ci hanno assicurato che non andranno a Rafah finché non avremo avuto la possibilità di condividere veramente con loro le nostre prospettive e le nostre preoccupazioni”, ha detto il portavoce della sicurezza nazionale della Casa Bianca John Kirby alla Abc. “Gli israeliani hanno iniziato a rispettare gli impegni che il presidente Biden ha chiesto loro di rispettare”, ha aggiunto, “quello che speriamo è che dopo sei settimane di cessate il fuoco temporaneo, possiamo forse mettere in atto qualcosa di più duraturo”.