Agira (EN). Investe la presunta amante del marito poi torna indietro e tenta di passarci sopra con l’auto


Una signora, sembrerebbe in preda ad un raptus di gelosia, ha travolto – pare volontariamente – una ragazza che a suo avviso avrebbe una relazione con suo marito. La procura ha aperto un’inchiesta

Il fatto è accaduto due settimane fa ad Agira in provincia di Enna. Inizialmente sembrava un normale incidente stradale, ma con il passare dei giorni i sospetti che si sia trattato di un atto volontario, sembra prendere consistenza.

I fatti. A. C., quarantenne di Agira, due settimane addietro ha investito una 23enne romena, che è finita in ospedale, ma non appena dimessa, tramite l’avvocato Vincenzo Franzone, ha presentato una denuncia contro l’investitrice. Secondo la ragazza infatti, non si è trattato di un incidente ma di un atto volontario, scaturito dalla convinzione della 40enne, che lei sia l’amante del marito.

Secondo i racconti dei testimoni, la 23enne stava camminando nel corso principale di Agira, poi si sarebbe immessa in via Bonerba, una stradina ripida che porta a un parcheggio, ed è qui che un’auto che probabilmente la seguiva, avrebbe imboccato il vicolo contromano travolgendo la giovane che è caduta sul selciato. Ma la donna alla guida del mezzo, non contenta, avrebbe fatto marcia indietro con l’intento di passare sul corpo della ragazza, che nel frattempo grazie all’aiuto di un passante si era rialzata e spostata.

Dopo la querela, la procura di Enna ha aperto un fascicolo per lesioni, con le indagini affidate ai carabinieri che stanno ascoltando i testimoni e visionando alcune telecamere di sicurezza per accertare se realmente l’atto è stato volontario.


Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti