Agrigento. Capitaneria di Porto sequestra “giardino/lounge bar” abusivo a San Leone

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Powered by Rock Convert

La Guardia Costiera di Porto Empedocle, ieri, ha apposto i sigilli ad opere realizzate abusivamente in una struttura destinata a Stazione rifornimento carburanti, Bar e Ristorante, sita presso la banchina Nord del porticciolo turistico di San Leone (AG)

Il Decreto di Sequestro Preventivo è stato emesso dal Pubblico Ministero, dott.ssa Paola Vetro, per opere e varianti realizzate sul pubblico demanio marittimo in difformità all’esistente titolo concessorio, consistenti nel cambio di destinazione d’uso di una porzione di suolo inizialmente destinata ad autolavaggio e trasformata in area giardino/lounge bar.

Inoltre è stata occupata abusivamente l’adiacente struttura comunale (vasca idrica) dove è stata realizzata una zona in cui sono stati sistemati dei tavoli e una recinzione con parapetti in vetro.

È stata anche realizzata una scala a chiocciola che conduce ad piano rialzato (non calpestabile) attrezzato a terrazza estiva con il posizionamento di tavoli, parapetti in vetro e piano bar.

Tutte realizzazioni abusive in una struttura prefabbricata destinata a servizi igienici, con ampliamento non autorizzato della sala ristorante e del bar tramite realizzazione di strutture laterali in vetro-alluminio, variazioni di livello di parti della superficie demaniale marittima assentite in concessione.

 


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Precedente Ribera. Rifiuti, problemi non previsti a Seccagrande e Borgo Bonsignore: raccolta anche nel pomeriggio Successivo Sciacca. Cadavere resta impigliato nelle reti di un peschereccio: "Forse un migrante morto in mare"