Agrigento. Pensionato pagato con voucher alla guida di un bus per gite scolastiche


La polizia Stradale di Agrigento, coordinata dal vice questore aggiunto Andrea Morreale, per la sicurezza dei cittadini, controlla tutto, anche gli autobus di linea e alla luce di quanto appurato fa bene.

Nel mirino della polstrada, sono finiti due pullman utilizzati per le gite scolastiche e le sorprese non sono mancate. In un caso i poliziotti, alla guida di un bus che stava eseguendo un servizio di gita scolastica, hanno trovato un’autista non dipendente dell’azienda di autotrasporti, che era un pensionato e che veniva pagato con i voucher, ma di cui non era stata data nemmeno comunicazione preventiva all’Inps. Immediata è scattata la sanzione.

Nel secondo bus, utilizzato sempre per le gite scolastiche di studenti agrigentini delle scuole medie, invece uno degli estintori in dotazione al pullman era scaduto. Altra sanzione.

Certamente il secondo caso, anche se sempre pericoloso, è meno “eclatante” del primo, ma ambedue, hanno messo in evidenza la disinvoltura, con cui talune aziende, hanno a cura la sicurezza dei passeggeri, più spregiudicata in questi casi, trattandosi di ragazzi.


Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti