Agrigento. Tentano rapina a volto coperto e con armi in pugno: finale alla Fantozzi

Ragioniere, è lei? I due criminali hanno fatto irruzione alla filiale della banca Bper di viale Leonardo Sciascia al Villaggio Mosè di Agrigento incappucciati e armati di pistole, ma probabilmente per la concitazione del momento il cassiere della banca è svenuto: a quel punto i due malviventi si sono dati a precipitosa fuga senza fare altro

E’ una rapina sicuramente assai singolare quella avvenuta alla banca Bper di viale Leonardo Sciascia al Villaggio Mosè di Agrigento ad opera di due criminali, armati di una pistola e con il volto travisato.

I malviventi, dopo aver fatto irruzione nella banca, hanno tentato di farsi aprire la cassaforte dal cassiere che per la concitazione del momento è svenuto. A quel punto, forse nel timore di aver provocato un malore all’uomo o per paure di altro tipo i due criminali sono scappati a gambe levate, pare, senza cercare di convincere altro personale della banca ad aprirgli la cassaforte.

Dalle dinamiche pare dunque assai probabile che non si trattasse di due “professionisti del settore”. Sul posto, scattato l’allarme, sono giunte le Volanti della Squadra Mobile della Questura di Agrigento. Non è al momento chiaro come i due abbiano fatto irruzione e se la pistola che hanno usato fosse un’arma autentica o una solo un giocattolo.

Sul fatto indaga la Polizia di Stato che a breve visionerà anche le immagini dei sistemi di videosorveglianza. 

Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti