Crea sito

Alberto Sabella rinviato a giudizio: arriva la prima “grana”per il sindaco Valenti

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Non è passata nemmeno una settimana dall’insediamento di Francesca Valenti a sindaco e già arriva la prima grana da gestire… non bella.

Il neo eletto consigliere comunale Alberto Sabella è ufficialmente coinvolto in una inchiesta che riguarda l’Agenzia delle Entrate, ente di cui è dipendente. Sabella è stato rinviato a giudizio dal Gup del Tribunale di Sciacca, dott. Alberto Davico e dovrà rispondere del reato di tentata truffa.

Ad onor di cronaca bisogna sottolineare, che nella vicenda principale sono coinvolti Pietro Giorgio Vallone, funzionario dell’Agenzia dell’entrate, Calogero Incardona, imprenditore di Sambuca, Pellegrino Quartararo commercialista di Ribera. Ma i tre devono rispondere di reati ben più gravi, dalla concussione all’estorsione. Qui l’articolo sull’intera inchiesta.

Il ruolo di Sabella in questa vicenda rispetto agli altri tre è marginale, l’accusa per il dipendente dell’Agenzia delle Entrate e neoeletto consigliere comunale a Sciacca, nonché ex assessore, è di tentata truffa per la cifra di 46 euro ed è relativa al rimborso di due pasti.

Sabella tramite la stampa ha fatto sapere di essere sereno ed assolutamente estraneo ai fatti contestati e che nelle sedi competenti chiarirà tutti gli aspetti della vicenda.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •