Alla grande la seconda serata di Azzurro Fest


Ottima la seconda delle quattro serate di Azzurro Fest – La Cucina al Centro del Mediterraneo, festival in corso di svolgimento a Sciacca.

azzurro-fest-def

Sono state infatti numerosissime le presenze all’interno di Piazza Scandaliato e Piazza Rossi, le due piazze della manifestazione, per tutto il corso della serata. Sin dall’apertura dell’Azzurro Village, il pubblico di Azzurro Fest ha deciso di giungere in massa, apprezzando notevolmente le esposizioni delle 40 e più aziende che hanno deciso di essere presenti, con le loro eccellenze, all’interno del festival.

Anche ieri sera l’Area Food di Azzurro Fest, curata interamente dallo Chef Natale Giunta , è stata letteralmente presa d’assalto dai tantissimi avventori che hanno deciso di provare i gustosi piatti realizzati dal rinomato cuoco palermitano. Gli antipasti, i primi ed i secondi cucinati da Natale Giunta e dalla sua brigata, hanno saputo incontrare il gusto di tutti, spingendo moltissimi clienti del “Ristorante a Cielo Aperto” di Azzurro Fest a provare tutte le portate. I fornelli di Natale Giunta si riaccenderanno alle ore 20.30 di questa sera e per tutti i giorni della manifestazione.

Record assoluto di presenze invece in Piazza Rossi dove, ieri sera, si è svolta la seconda serata di spettacoli. Numerosi i momenti di ricordo per le vittime dell’immane tragedia avvenuta nelle scorse ore in centro Italia, curati dalla presetatrice Vanessa Galipoli che, con grande sensibilità, ha saputo toccare temi di tale portata con grande tatto.

Quella di ieri è stata una serata all’insegna della cultura, del buon cibo e delle grasse risate. All’interno del Talk Show, grazie alla presenza di Giuseppe Polara di Bibite Polara., è stato messo al centro un tema importante come quello del rispetto delle tradizioni siciliane. Riscoprire le eccellenze siciliane, guardando allo stesso tempo al futuro, risulta essere essenziale in un mondo che dimostra di apprezzare le potenzialità della nostra terra. Spazio poi al Cooking Show curato dallo chef saccense della Foresteria Planeta Estate, Angelo Pumilia, che ha catturato l’attenzione di una piazza pronta a rubare i segreti del mestiere a quello che è, senza dubbio, uno degli chef saccensi più importanti a livello internazionale. Grazie alla sua ricetta “Croccante di Spatola”, Pumilia ha portato il vessillo di Sciacca non solo sul palco di Azzurro Fest ma anche in tutto il mondo. Infine, grasse risate grazie al cabarettista siciliano Giovanni Cacioppo, noto al grande pubblico per le sue presenze allo Zelig e nelle trasmissioni “Mai Dire Lunedì”, “Mai Dire Martedì” e “Colorado”. Una gremitissima Piazza Rossi, ha riso di gusto per tutto lo spettacolo del comico gelese, capace di intrattenere il pubblico per più di un’ora con uno show semplicemente esilarante. Applausi scroscianti hanno accompagnato per tutta la serata Giovanni Cacioppo che ha infine ringraziato il popolo saccense per il calore e l’affetto trasmesso.


Pubblicato da Sean Gulino

Giornalista Direttore responsabile di Fatti&Avvenimenti. Nato a Partinico (PA), ma saccense. Ha sempre vissuto a Sciacca, dove fin da giovanissimo si è appassionato alla politica locale. Scrive da quando aveva 17 anni, scrive di tutto perché "così è giusto che sia". Ha scritto principalmente per il giornale ControVoce di Sciacca e per il Fatti&Avvenimenti, ma suoi articoli sono apparsi anche sui quotidiani La Valle dei Templi.net, LinkSicilia (MeridioNews), La Voce di New York e tanti altri giornali agrigentini, regionali, nazionali ed internazionali. Da Gennaio 2017 è corrispondente italiano per la rivista francese Lumieres Internationales Magazine. Scrittore a tempo perso. E' anche uno studente di Giurisprudenza. Coltiva da anni la passione della musica e del canto ed ha una sua band. Non chiedetegli cosa voglia fare da grande, perché non lo sa.