Crea sito

Augusta (SR). “Animalista” ruba cucciolo ad anziano e fugge: fermata dai carabinieri dice “non lo curava”. Denunciata

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Powered by Rock Convert

Un furto “strano”: una donna animalista, ruba un cucciolo dalle braccia di un anziano e fugge, rintracciata dai carabinieri, la sua difesa, “Non cura il suo cucciolo”, risulta “falsa”

Immagine di repertorio

Il furto è avvenuto in viale America, ad Augusta, in provincia di Siracusa. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri che si sono occupati di questo strano furto, una donna appartenente ad un’associazione animalista ha rubato un cucciolo di cane al suo legittimo proprietario.

La scena a cui hanno assistito diverse persone ha del surreale, l’anziano passeggiava con il suo cucciolo, quando improvvisamente è stato avvicinato da una donna, che, con scatto fulmineo e senza dire nulla, ha afferrato il cucciolo ed è fuggita a bordo della propria auto.

L’anziano ha quindi raggiunto la stazione dei carabinieri ed ha denunciato l’accaduto. I militari dell’Arma hanno avviato le indagini che in breve hanno condotto alla donna, che fa parte di un’associazione animalista, la quale vistasi scoperta ha tentato di giustificarsi dicendo che a sua avviso il proprietario non curava in modo appropriato il benessere dell’animale e che a suo giudizio era malnutrito e maltrattato, per cui non aveva intenzione di restituire il cagnolino.

Ma le verifiche dei Carabinieri hanno acclarato che le accuse della donna erano infondate in quanto smentite da personale medico veterinario che proprio poco prima dell’episodio, su richiesta dell’anziano aveva visitato l’animale per le procedure di regolarizzazione e apposizione del microchip. La donna è stata quindi denunciata per furto.

L’accaduto merita di essere attenzionato, non per il furto in se stesso peraltro grave, ma perché potrebbe nascondere retroscena poco chiari, sparizioni di cani infatti si registrano in diverse parti della Sicilia, di cui poi non vi è più traccia.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti