⦿ Ultim'ora

 Bielorussia e Cina da ieri eseguono esercitazioni militari congiunte al confine con la Polonia: messaggio alla Nato

Cina e Bielorussia ieri hanno iniziato esercitazioni militari congiunte, nome in codice “Falcon Assault”, al confine con la Polonia che dureranno fino al 19 luglio

Lo hanno reso i ministeri della Difesa dei due paesi. “Gli eventi che accadono nel mondo sono allarmanti e la situazione è difficile, quindi metteremo in pratica nuove forme e metodi per svolgere compiti tattici”, ha detto il capo del comando delle operazioni speciali bielorusso Vadim Denisenko citato dai media locali. Le manovre, nome in codice “Falcon Assault”, dureranno fino al 19 luglio e si svolgeranno in un campo di addestramento vicino alla città bielorussa di Brest, al confine con la Polonia. 

Nell’ambito delle “esercitazioni antiterrorismo” il personale militare di entrambi i paesi affronterà le questioni relative allo sbarco notturno, al superamento delle barriere d’acqua e alla conduzione di operazioni in aree popolate, ha spiegato il Ministero della Difesa di Minsk su Telegram pubblicando una serie di foto che mostrano truppe cinesi sbarcare da un aereo e scaricare attrezzature. Il dicastero cinese ha affermato da parte sua la Bielorussia ha tenuto una “grande cerimonia di benvenuto” per le sue truppe arrivate il 6 luglio.

“L’addestramento congiunto mira a migliorare le capacità di coordinamento e ad approfondire la cooperazione pratica tra i due eserciti”, ha spiegato Pechino in un comunicato pubblicato sul sito web del Ministero della Difesa cinese.