Caltabellotta. Al via festa “S. Pellegrino” Patrono del paese: il 19 “Sasà Salvaggio Show”, ecco il programma

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Powered by Rock Convert

Tutto pronto per i festeggiamenti in onore di San Pellegrino, evento che si celebra in agosto, caratterizzato dalla processione del simulacro, tanta buona musica e quest’anno arricchito con lo spettacolo di Sasà Salvaggio

San Pellegrino è il Primo Vescovo di Triokala e Patrono di Caltabellotta, il suo simulacro ogni anno viene portato in processione per le vie del paese e festeggiato. Il Santo Vescovo è custodito all’interno della Chiesa dell’eremo di San Pellegrino, che sorge su un’alta rupe nei pressi del centro abitato, che offre ai visitatori una vista mozzafiato.

Secondo un’antica leggenda, nel paese montano viveva nella caverna situata all’interno del Monastero di San Pellegrino, un potente e terrificante demone, dall’aspetto di “un drago”, che terrorizzava gli abitanti di Triokala l’odierna Caltabellotta, perché si cibava di “carne umana”, nello specifico di fanciulli.

Un giorno, come di rito, il figlio di una donna doveva essere offerto al drago malgrado il disapprovo dell’affranta madre. A questo punto intervenne San Pellegrino che faceva la “questua” per il cibo e giunse dalla donna afflitta. Ella vivendo in condizioni misere e non avendo alcun pane in casa da dare al richiedente (Pellegrino), corse subito dalla vicina di casa per averlo in prestito.

Ma costei mentì e pur avendo pane in abbondanza, giurò di non averne. Così, Pellegrino se ne andò a mani vuote. Dopo un po’ di tempo la donna menzognera, si accorse che tutti i pani che aveva negato di avere, erano stati “mutati in marmo”. Questa era la punizione che si era meritata, per aver mentito e non aver aiutato la povera signora.

Nel frattempo il drago continuava a cibarsi di fanciulli. L’astuto però Pellegrino trasse in trappola il drago, fingendo di offrirgli spontaneamente un fanciullo, ma non appena l’ingenuo drago spalancò la bocca per afferrare il suo pasto, l’anziano Pellegrino mise dentro le sue “fauci spalancate” il suo bastone, che portava sempre con se e lo tenne infisso, fin quando il dragone, correndo indietro, giunse nella sua tana. Infine il beato Pellegrino chiuse il buco dove il drago viveva e finalmente da quel giorno non si vide più. Così il Vescovo sconfisse il drago, facendo trionfare il bene.

Durante questi giorni di celebrazioni religiose, a Caltabellotta non mancheranno: eventi musicali e spettacoli d’intrattenimento.

Questo il programma degli eventi:

VENERDÌ 16 AGOSTO

Ore 16:00 Inizio dei festeggiamenti al suono dei Sacri Bronzi.

Ore 18:30 Presso il Santuario, Santo Rosario.

Ore 19:00 Santa Messa al Santuario e inizio del Triduo in onore di San Pellegrino. Dopo la messa il Santuario rimarrà aperto per accogliere i fedeli in pellegrinaggio.

Ore 22:00 Piazza Giovanni XXIII, Chiosco Bar The Brothers, musica live con i “The Brothers”.

SABATO 17 AGOSTO

Ore 16:30 Arrivo presso Piazza A. De Gasperi delle mitiche “Lancia Delta Club Sicilia” e sfilata per le vie principali del paese.

Ore 17:00 Ingresso del gruppo tamburi “San Pellegrino” Città di Caltabellotta e giro per le vie del paese.

Ore 18:15 Chiesa del Carmine: Santo Rosario.

Ore 18:30 Santa Messa presso la Chiesa del Carmine e primi Vespri Solenni in onore di San Pellegrino.

Ore 20:00 Traslazione della “ Preziosa Reliquia ” del Venerato Patrono, portata a spalla dai piccoli portatori, dalla Chiesa del Carmine al Santuario con la “ tradizionale fiaccolata”. All’arrivo in Santuario, Vestizione di San Pellegrino. Il Santuario rimarrà aperto per accogliere i fedeli in pellegrinaggio.

Ore 21:30 Presso il Santuario sarà presentato il lavoro di restauro del Simulacro di San Pellegrino, con immagini e video.

Ore 22:30 Piazza Giovanni XXIII, Chiosco Bar The Brothers, musica live con i “I Circobanda”.

DOMENICA 18 AGOSTO

Ore 07:00 Alborata e suono dei Sacri Bronzi.

Ore 08:00 Santa Messa al Santuario di San Pellegrino.

Ore 09:15 Ingresso del corpo bandistico “Santa Cecilia” Città di Caltabellotta dal viale Savoia e giro per le vie del paese.

Ore 09:30 Sfilata del gruppo Tamburi “San Pellegrino” Città di Caltabellotta e giro per le vie del paese.

Ore 10:00 Santa Messa al Santuario di San Pellegrino.

Ore 11:30 Santa Messa solenne in onore al Santo Patrono, con la presenza delle Autorità Civili e Militari.

Ore 17:00 Intrattenimento musicale del corpo bandistico in Piazza Umberto I.

Ore 18:30 Uscita del miracoloso Simulacro di San Pellegrino e inizio della processione per le vie del paese. Il Simulacro sarà accolto in piazza Giovanni XXIII dai piccoli portatori con lancio di palloncini. Al rientro della processione, sarà eseguito un omaggio pirotecnico, presso lo Spiazzo Ruggero di Lauria, a cura della ditta Calamita da Misilmeri (PA).

LUNEDÌ 19 AGOSTO

Ore 11:00 Santa Messa di ringraziamento al Santuario.

Ore 22:00 Piazza Giovanni XXIII “Sasà Salvaggio Show”.

 


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Cronaca, Provincia, Spettacoli , , ,
Valeria Tornambè

Informazioni su Valeria Tornambè

Valeria Tornambe' nata a Sciacca il 27/07/1990 (AG); studentessa universitaria presso la Facoltà di Lettere e Filosofia di Palermo; lavorato presso la Sicom di Sciacca e collaboratrice della testata giornalistica Fatti & Avvenimenti. Da sempre con una passione innata e sfrenata per la scrittura. Scrivere fa bene all'anima, rilassa la mente, aiuta la memoria, mette in ordine i pensieri e fa bene all'umore. Infatti basta prendere in mano una penna e un foglio per far volare in alto la nostra anima, immergendoci dunque in un mondo idilliaco, "tutto nostro " e interagendo con il nostro "io interiore" , vero e profondo. Scrivere è leggere in se stessi, libera l'anima ed è assolutamente gratis! Del resto: che mondo sarebbe senza la scrittura? Un mondo assolutamente privo di sentimenti, di cultura e di amore. La scrittura ci rende essere speciali, unici e ci apre la porta verso la felicità. Coniato il mio motto: "la scrittura è vita."

Precedente Sciacca, Terme. Dopo mille annunci finalmente riaperto il Parco. Musumeci: "Entro fine 2020 riapriremo anche strutture" Successivo Sciacca. CentroDestra: "Amministrazione ridicola, Caracappa lascerà macerie, Valenti cadrà con bilancio previsione"