Crea sito

Caltabellotta. Oggi inaugurazione “Casa dell’Acqua Sincera”: “acqua buona, sana, controllata e controllabile”

Dalle ore 11:00 di questa mattina fino alle ore 17:00 è possibile provare l’acqua gratis. Lo scopo di aver installato “la prima casetta dell’acqua” è quello di ridurre la dispersione di plastiche e microplastiche nell’ambiente

Oggi a Caltabellotta in Piazza Alcide De Gasperi, alle 11:00 sarà inaugurata la “Casa dell’acqua sincera”. Grazie alla casetta dell’acqua, tutti i cittadini hanno a disposizione un nuovo servizio per potersi approvvigionare di acqua fresca, microfiltrata ed economica.

Alla cerimonia di inaugurazione, evento aperto a tutti i cittadini, saranno presenti l’Amministrazione comunale e il Sindaco di Caltabellotta Calogero Cattano, che ha anticipato online le ragioni dell’installazione della Casa dell’Acqua Sincera: “Una scelta, quella della nostra Amministrazione di installare la prima casetta dell’acqua che è in linea con gli impegni assunti in materia di rispetto ambientale e che ad esempio, sul fronte dello smaltimento dei rifiuti, ha visto la nostra cittadina ottenere un sensibile aumento della percentuale di raccolta differenziata nel 2020”. Il primo cittadino infine aggiunge : “Un’acqua buona, sana, controllata e controllabile”.

Queste le ragioni per bere acqua sincera:

  • ECONOMICO, perché il costo è di 5 centesimi/litro la naturale e 7 centesimi/litro la frizzante; ECOLOGICO, in quanto comporta una notevole riduzione del consumo della plastica;
  • QUALITATIVO, perché l’acqua viene trattata e santificata per eliminare il cattivo odore e sapore del cloro, oltre che eventuali particelle sospese e/o altre sostanze presenti nell’acqua potabile della rete idrica;
  • SICUREZZA, in quanto l’acqua viene sottoposta ad analisi periodiche pubblicate sulla bacheca della casetta e sul sito del comune .

Secondo la giunta comunale: “Lo scopo è quello non solo di ridurre la dispersione di plastiche e microplastiche nell’ambiente, ma anche quello di ridurre il consumo dell’acqua in bottiglie di plastica e conseguentemente gli impatti ambientali legati alla loro produzione, movimentazione, al loro trasporto e al loro smaltimento”.

Valeria Tornambè

Pubblicato da Valeria Tornambè

Valeria Tornambe' nata a Sciacca il 27/07/1990 (AG); studentessa universitaria presso la Facoltà di Lettere e Filosofia di Palermo; lavorato presso la Sicom di Sciacca e collaboratrice della testata giornalistica Fatti & Avvenimenti. Da sempre con una passione innata e sfrenata per la scrittura. Scrivere fa bene all'anima, rilassa la mente, aiuta la memoria, mette in ordine i pensieri e fa bene all'umore. Infatti basta prendere in mano una penna e un foglio per far volare in alto la nostra anima, immergendoci dunque in un mondo idilliaco, "tutto nostro " e interagendo con il nostro "io interiore" , vero e profondo. Scrivere è leggere in se stessi, libera l'anima ed è assolutamente gratis! Del resto: che mondo sarebbe senza la scrittura? Un mondo assolutamente privo di sentimenti, di cultura e di amore. La scrittura ci rende essere speciali, unici e ci apre la porta verso la felicità. Coniato il mio motto: "la scrittura è vita."