Crea sito

Canicattì. Martellate in testa a 81enne per rubargli il portafogli, poi lo trascina nel sangue: ex badante arrestata

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

L’ex badante di un anziano, dopo avergli diverse martellate in testa per rubargli il portafogli, l’ha trascinato in mezzo al sangue: arrestata dai carabinieri

Foto archivio

I carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di Canicattì, e i militari della stazione di Racalmuto, nella tarda serata di ieri, hanno arrestato G. G., 42enne di Canicattì, con l’accusa di rapina aggravata. La donna è stata incastrata grazie alle telecamere di videosorveglianza che l’hanno immortalata  nei pressi dell’abitazione della vittima, un anziano di 81 anni, di cui è l’ex badante, mentre era a bordo dell’automobile da cui è stata estrapolata la targa.

I fatti sono accaduti intorno alle 14 domenica scorsa a Racalmuto.  i militari dell’arma grazie alle immagini della videocamera sono riusciti a risalire all’identità della donna, che era già nota alle forze dell’ordine per aver rubato ventimila euro ad un altro anziano nell’ottobre dello scorso anno e per questo sottoposta all’avviso orale da parte del Questore di Agrigento.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, l’ex badante avrebbe dato diverse martellate in testa all’anziano, poi lo avrebbe trascinato in mezzo al sangue e infine rinchiuso in camera da letto, abbandonandolo agonizzante dopo essersi impossessata del portafogli con 400 euro. I carabinieri, repertando le impronte lasciate dall’aggressore che ha camminato sul sangue dell’anziano ed effettuando una perquisizione domiciliare che ha permesso di ritrovare le scarpe di ginnastica ancora sporche di sangue  la felpa con cappuccio, la stessa ripresa dalle telecamere.

La donna, dopo le formalità di rito, è stata arrestata e rinchiusa nel carcere  di Agrigento.

La vittima a causa del colpo ricevuto  ha riportato un brutto trauma cranico e i medici dell’ospedale di Canicattì gli hanno applicato diversi i punti di sutura. La prognosi è stata di 12 giorni.

 


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti

Lascia un commento