Carnevale di Sciacca, prevista la realizzazione di elementi d’arredo di cartapesta


Elementi d’arredo in cartapesta, che richiameranno i colori e le forme del Carnevale di Sciacca.

carnevale

Saranno realizzati dalle associazioni che parteciperanno alla prossima edizione della festa e collocati nelle aiuole cittadine prima dell’evento. È una delle novità, spiega l’assessore allo Spettacolo Salvatore Monte, contenute nel bando elaborato dal dirigente del Settore Turismo Michele Todaro e approvato dalla Giunta Comunale.

Le associazioni partecipanti – è previsto in particolare – dovranno consegnare entro il 20 gennaio 2017 degli elementi di cartapesta, della larghezza di 1 metro e 2 metri di altezza, raffiguranti un omaggio al Carnevale di Sciacca, che saranno appositamente collocati nelle aiuole della città.

“È un’idea – spiega l’assessore Monte – che è stata suggerita più volte all’Amministrazione comunale e che abbiamo accolto, in quanto ritenuta valida e di grande interesse. Gli elementi di cartapesta, finito il Carnevale, rimarranno patrimonio della città e potranno anche essere utilizzati per scopi promozionali per eventi o in estate”.

Per l’edizione 2017, sono previsti due momenti. Il Carnevale di Sciacca si svolgerà sabato 18 e domenica 19 febbraio e nei giorni: sabato 25, domenica 26, lunedì 27 e martedì 28 febbraio. Nel tradizionale percorso del centro storico, sfileranno sei carri allegorici in concorso e il carro allegorico, fuori concorso, del Peppe Nappa.

Le associazione dei carristi dovranno presentare le istanze di partecipazione entro le ore 13,00 del prossimo 7 novembre 2016, secondo le modalità stabilite nel bando il cui testo potrà essere visionato e scaricato sul sito internet istituzionale del Comune di Sciacca (www.comunedisciacca.it). Il bando potrà essere richiesto anche all’Ufficio Turistico del Comune di Sciacca, in Corso Vittorio Emanuele.


Pubblicato da Sean Gulino

Giornalista Direttore responsabile di Fatti&Avvenimenti. Nato a Partinico (PA), ma saccense. Ha sempre vissuto a Sciacca, dove fin da giovanissimo si è appassionato alla politica locale. Scrive da quando aveva 17 anni, scrive di tutto perché "così è giusto che sia". Ha scritto principalmente per il giornale ControVoce di Sciacca e per il Fatti&Avvenimenti, ma suoi articoli sono apparsi anche sui quotidiani La Valle dei Templi.net, LinkSicilia (MeridioNews), La Voce di New York e tanti altri giornali agrigentini, regionali, nazionali ed internazionali. Da Gennaio 2017 è corrispondente italiano per la rivista francese Lumieres Internationales Magazine. Scrittore a tempo perso. E' anche uno studente di Giurisprudenza. Coltiva da anni la passione della musica e del canto ed ha una sua band. Non chiedetegli cosa voglia fare da grande, perché non lo sa.