Castelvetrano. 77enne teneva in casa un arsenale da guerra: arrestato


La Compagnia dei Carabinieri di Castelvetrano, nella tarda mattinata di ieri, ha arrestato Antoine Undari, di 77 anni: in casa deteneva illegalmente un vero e proprio arsenale bellico.

carabinieri-armi

Il ritrovamento è avvenuto, a seguito di una perquisizione domiciliare effettuata in contrada “Latomie”. L’uomo è stato trovato in possesso di materiale d’armamento perfettamente efficiente, detenuto illecitamente. Da un primo controllo le armi sono in ottimo stato di conservazione e perfettamente funzionanti. Tutto il materiale è stato sottoposto a sequestro.

undari-antoineDi seguito la lista dell’arsenale trovato in casa dell’anziano: un fucile semiautomatico cal. 22, marca “REINA”, modificato con impugnatura a pistola e canna mozzata, completo di silenziatore e caricatore con 7 cartucce; una pistola a tamburo, calibro 48; una carabina, marca Winchester calibro 30-30, un fucile doppietta calibro 16, marca “FUSIL HALIFAX”; un fucile da caccia semiautomatico, marca “BENELLI”, calibro 12; circa 180 cartucce di vario calibro; 650 grammi di polvere da sparo; 400 pezzi tra bossoli e ogive; un puntatore laser per armi; un 1 coltello a serramanico, marca “VENDETTA”, lungo 21 centimetri; attrezzatura varia per la ricarica di cartucce.

Tutto il materiale sequestrato sarà sottoposto ad ulteriori accertamenti, in particolare si dovrà stabilire se sia stato impiegato per commettere delitti o azioni malavitose e l’epoca di detenzione.

I carabinieri dopo le formalità di rito, hanno arrestato il 77enne che rimane in attesa di convalida. Poi su disposizione della competente A.G., informata dal Maresciallo Capo Vincenzo De Rosa, anche in considerazione dell’avanzata età, venivano concessi gli arresti domiciliari.