Catania. Bengalese entra di notte a casa di una ragazza, fa autoerotismo e la palpeggia: arrestato

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Una ragazza 27enne si svegliata all’alba nella propria casa con davanti il letto un uomo che compiva atti di. La ragazza sotto shock ha chiamato la polizia che ha arrestato un bengalese

E’ accaduto ieri notte nel centro storico di Catania. La vittima è una ragazza catanese di 27 anni, che di notte nella propria abitazione è stata oggetto delle attenzioni morbose di un manico, identificato in un 35enne originario del Bangladesh.

La ragazza in preda al panico ha allontanato l’uomo ed ha chiamare la Polizia, sporgendo una denuncia dettagliata di fatti. Gli agenti hanno quindi arrestato il bengalese con l’accusa di violenza sessuale e violazione di domicilio.

Secondo il racconto verbalizzato, la giovane era rientrata a casa a tarda ora dopo il turno di lavoro presso un locale del centro e, a causa della calura estiva aveva deciso di lasciare accostata la porta di ingresso, prospiciente un balcone comune a più appartamenti, al fine di far circolare un pò l’aria.

Alle prime luci dell’alba la 27enne si è svegliata ma a fianco del suo letto ha trovato un uomo che la fissava compiendo atti di autoerotismo; terrorizzata dalla presenza, la ragazza in preda al panico ha urlato all’uomo di andare via e ha tentato di spingerlo fuori dall’appartamento, ma il 35enne non desisteva e anzi l’ha palpeggiata. Solo grazie alla forza della disperazione la giovane è riuscita finalmente a buttarlo fuori casa e a chiudere la porta di ingresso per poi chiamare il 112.

All’arrivo dei poliziotti la ragazza in evidente stato di shock ha raccontato l’incubo vissuto e ha riferito, altresì, che aveva riconosciuto l’uomo, cioè un suo vicino di casa extracomunitario di cui ha dato dettagliate descrizioni.

Gli agenti hanno effettuato un controllo nell’appartamento a fianco ove hanno trovato l’uomo che indossava ancora gli abiti descritti dalla vittima. Dopo la formalizzazione della denuncia la donna è stata accompagnata in ospedale in quanto in forte stato di agitazione, mentre l’uomo è stato arrestato e condotto in carcere.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti