Catania. Due donne rubano 400 euro in aeroporto prima di partire: la Polizia le becca al ritorno delle vacanze


Gli agenti, dopo essere risaliti grazie a videocamere e numero di targa all’identità delle due donne, hanno seguito l’iter delle vacanze sui profili Facebook, attendendole il giorno del rientro in aeroporto

Sicuramente una minuziosa attività d’indagine, quella svolta da personale della Polizia di Frontiera dell’Aeroporto Fontanarossa di Catania, che ha portato al deferimento in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Catania di due donne responsabili, in concorso tra loro, del furto di un portafoglio contenente documenti e 400 euro, avvenuto ai check-in dell’aeroporto, ai danni di un giovane passeggero.

Ricevuta la denuncia di furto, gli agenti hanno investigato con l’aiuto dei sistemi di videosorveglianza, accertando che il crimine era stato opera di due donne di cui una in procinto di partire per le vacanze all’estero e una sua amica che si trovava li per accompagnarla.

Gli agenti sono così risaliti al volto delle donne, identificate grazie a raffronti ai check point, al riconoscimento targhe dell’autovettura utilizzata per raggiungere l’aerostazione, nonché tramite Facebook.

Proprio tramite i social network, gli investigatori hanno seguito le vacanze di una delle due donne fino al suo rientro all’aeroporto di Catania dove ad attenderla, oltre all’amica correa del furto, si erano appostati i poliziotti che sono, quindi, riusciti a bloccare entrambe.


Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti