Catania. Geometra trovato morto nel suo garage a Picanello: sul corpo ferite d’arma da taglio

La scomparsa dell’uomo, un geometra incensurato 42enne, era stata denunciata dalla moglie due giorni fa. Il corpo privo di vita è stato scoperto nel garage di un condominio in via Fiume

Si chiamava Giuseppe Dell’Arte l’uomo trovato senza vita e con diverse ferite di arma da taglio nel proprio garage di un condominio in via Fiume, in una zona periferica nel quartiere Picanello di Catania.

Da quanto si apprende, l’uomo era un geometra incensurato. Si ipotizza che il delitto sia avvenuto al culmine di una lite nello stesso garage dove è stato trovato il cadavere, sulle modalità sembrano esserci pochi dubbi: diversi colpi di arma da taglio da parte di una o più persone, probabilmente utilizzando il taglierino – o non solo – trovato vicino al corpo dai militari dell’Arma, che hanno provveduto al sequestrato e che stanno indagando sul caso.

Pare che gli inquirenti stiano battendo soprattuto la pista di un delitto maturato nella sfera personale dell’uomo. Sembrano totalmente da escludere infatti collegamenti con la criminalità organizzata e anche la possibile rapina, visto che sul posto sarebbero stati trovati l’auto dell’uomo e oggetti personali del 42enne, compreso il suo telefono cellulare. 

Sull’omicidio è stato imposto uno stretto riserbo, tanto che il ritrovamento del corpo è avvenuto nella notte tra giovedì e venerdì e la notizia è trapelata soltanto stamane. I carabinieri della compagnia Piazza Dante e del comando provinciale di Catania, coordinati dalla Procura distrettuale, hanno sentito e continuano ad interrogare familiari, amici e conoscenti del 42enne per ricostruirne la personalità e le sue ultime frequentazioni alla ricerca di elementi utili a risalire all’autore e al movente dell’omicidio.

 La scomparsa di Dell’Arte era stata denunciata dalla moglie due sere fa: lui era uscito di casa la mattina di giovedì e non aveva più fatto rientro. La donna aveva sporto denuncia poiché il marito conduceva una vita con orari regolari. Subito sono scattate le ricerche e proprio i carabinieri hanno trovato il corpo dell’uomo nel suo garage. La coppia non aveva figli. La Procura di Catania ha disposto l’autopsia per accertare la causa del decesso e l’orario della morte per contestualizzare il delitto, sia per l’autore che il movente. 

Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti

Lascia un commento