Crea sito

Catania. Pogliese torna ad essere sindaco: Tribunale accoglie ricorso e invia atti alla Corte Costituzionale

Il tribunale di Catania accoglie il ricorso del sindaco Pogliese, lo riabilita nel suo ruolo di primo cittadino e invia gli atti all’alta Corte per questioni di “legittimità costituzionale” della legge Severino

Salvo Pogliese era stato sospeso dall’incarico per 18 mesi per essere stato condannato a quattro anni e tre mesi per peculato per l’uso di rimborsi spesi quando era capogruppo all’Ars del Pdl Catania. Adesso dopo la pronuncia del Tribunale di Catania che ha inviato gli atti alla Corte Costituzionale, Pogliese riprende il suolo ruolo di sindaco.

Il Tribunale di Catania, in composizione collegiale, presieduto da Massimo Escher, relatrice la giudice Viviana Di Gesu, ha dichiarato “rilevante e non manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale” sollevata dalla difesa del sindaco Pogliese, nella parte in cui stabilisce la sospensione cautelare nella misura fissa di diciotto mesi della legge Severino”.

“La gravità e l’irreparabilità del danno – scrivono i giudici nel provvedimento – impongono l’adozione della misura cautelare richiesta; di conseguenza deve essere disposta la sospensione cautelare provvisoria degli effetti del decreto prefettizio impugnato fino alla udienza che verrà fissata successivamente alla definizione della questione di legittimità costituzionale sollevata da questo Tribunale”.

Secondo i giudici la legge Severino non è chiara sui termini di sospensione dall’incarico del sindaco e occorrerebbe intervenire in modo da dare “il potere del prefetto di determinare la durata della sospensione sino al massimo di 18 mesi, neppure in ordine ai criteri per la sua determinazione”.

Immediato è arrivato il commento di Salvo Pogliese rilasciato all’Ansa: “Con il cuore colmo di gioia e felicità mi è stato appena comunicato che il Tribunale di Catania riparando una palese ingiustizia, mi ha reintegrato nel ruolo di sindaco di Catania, laddove i cittadini hanno voluto che esercitassi il mio mandato elettorale”.

Poi il sindaco aggiunge: “Riprendo il mio ruolo dopo quattro mesi con lo stesso amore con cui ho scelto Catania lasciando la comoda poltrona di europarlamentare, consapevole della mia buona fede e della mia condotta sempre rispettosa delle regole e delle leggi dello stato”.

“Sono sicuro – conclude Pogliese – che vi avrò tutti sempre più vicini per cambiare la nostra Catania e risollevarla dalle macerie in cui il 18 giugno 2018 ci è stata consegnata”.

Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti