⦿ Ultim'ora

Cina avvia esercitazioni militari attorno a Taiwan per “punire i separatisti” che risponde inviando le proprie forze armate 

Tensione alle stelle intorno all’isola di Taiwan, Pechino ha avviato esercitazioni militari attorno all’isola e Taipei risponde inviando i propri militari

 

L’esercito cinese ha iniziato esercitazioni intorno a Taiwan, in quella che ha definito una punizione per le forze separatiste che cercano l’indipendenza sull’isola autogovernata, dove questa settimana si è insediato un nuovo presidente. Il Comando dell’Esercito Popolare di Liberazione questa mattina ha iniziato le sue due giornate di esercitazioni terrestri, navali e aeree.

Lo ha dichiarato l’unità sul suo account ufficiale Weibo: “Questa è anche una potente punizione per le forze separatiste che cercano l’”indipendenza“ e un serio avvertimento alle forze esterne per le interferenze e le provocazioni”, si legge nella dichiarazione. Le esercitazioni hanno lo scopo di testare le capacità navali e aeree delle unità dell’esercito cinese, nonché le loro capacità di attacco congiunto per colpire gli obiettivi e ottenere il controllo del campo di battaglia.

Il Ministero della Difesa di Taiwan ha dichiarato di aver inviato le proprie forze armate a rispondere alle esercitazioni militari che la Cina ha tenuto attorno all’isola, criticando Pechino per le esercitazioni. “Questo pretesto per condurre esercitazioni militari non solo non contribuisce alla pace e alla stabilità attraverso lo Stretto di Taiwan, ma mostra anche la sua natura egemonica di fondo”, ha affermato il ministero in una nota.