Comiso (RG). Lite tra due coniugi per problemi di lavoro, lui sfregia la moglie al volto con un coltello: arrestato


Marito e moglie litigano violentemente, lui sfregia la moglie al volto ed è stato arrestato. Pare che l’uomo avesse problemi a causa delle perdita del lavoro

Foto repertorio

È accaduto all’alba di ieri in un’abitazione di Comiso, in provincia di Ragusa. Una furibonda lite tra marito e moglie, pare a causa di problemi per la perdita del lavoro dell’uomo, ha causato il ferimento della donna, che è stata sfregiata al volto. Il marito è stato arrestato.

Secondo quanto ricostruito, la donna, una cinquantenne, aveva cercato di calmare il marito, in preda ad una sua crisi causata dai suoi problemi lavorativi, lui però le si è scagliato contro accusandola di essere lei la causa dei problemi e l’ha colpita con calci e pugni. La donna è fuggita e si è chiusa in casa, ma il marito ha forzato la serratura è entrato e l’ha ferita al volto con arnesi da taglio, poi fortunatamente è arrivata la figlia, che si è frapposta tra i due ed ha salvato la mamma.

Sul posto sono arrivati i poliziotti, che hanno soccorso la donna che è stata portata in ospedale insieme alla figlia minore, poi hanno cercato di calmare l’uomo che si era barricato in casa con la suocera. Quando gli agenti sono riusciti a convincerlo a desistere, lui si è procurato volontariamente profondi tagli al collo, alle braccia e all’addome. L’anziana signora invece, non è stata aggredita.

I poliziotti hanno sequestrato un coltello e un cacciavite, sporchi di sangue. La donna ha riportato ferite con prognosi di 15 giorni.


Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti