Comuni in crisi economica. Anci scende in campo, Sindaco Di Paola: “Una iniziativa importante”


Scende in campo anche l’Anci Nazionale per sostenere i Comuni siciliani alle prese con una situazione economico-finanziaria molto difficile.

Fabrizio-Di-Paola

Il nuovo presidente Antonio Decaro, eletto nel recente congresso di Bari, è intervenuto facendo proprio il grido d’allarme dell’Anci Sicilia e chiedendo ai governi nazionale e regionale un confronto e un intervento in tempi brevi.

Delle ultime iniziative promosse dall’Associazione Nazionale dei Comuni d’Italia si è parlato anche ieri pomeriggio a Palermo, nel corso della riunione del comitato direttivo dell’Anci Sicilia, a cui ha preso parte anche il sindaco di Sciacca Fabrizio Di Paola.

“La situazione dei Comuni siciliani è così delicata e urgente – dice il sindaco Fabrizio Di Paola – che è stata messa in agenda da Antonio Decaro, il nuovo presidente dell’Anci Nazionale. Decaro ha preso atto dell’estremo disagio in cui si dibattono i Comuni siciliani e ha fatto proprio il grido d’allarme. Il presidente dell’Anci ha scritto una nota ai governi nazionale e regionale in cui evidenzia le criticità economico-finanziarie degli Enti Locali siciliani, che non si riscontrano in altre regioni. L’ampiezza del disagio, sottolinea Decaro, è stata preceduta da una lunga stagione di riduzione di risorse. Tra le criticità segnalate c’è pure quella relativa alla Tari o, come scritto dal presidente Decaro: ‘gli effetti dell’emergenza rifiuti sull’incremento dei costi del servizio registrati in corso d’anno’. Il presidente dell’Anci auspica un confronto e un intervento in tempi brevi. Decaro propone, in particolare, di insediare un tavolo ristretto nel cui ambito concordare azioni per aggredire i fattori critici sui quali intervenire con incisività”.

“Un intervento importante, quello del presidente dell’Anci nazionale, – aggiunge il sindaco Fabrizio Di Paola –  che pone la questione in modo forte e perentorio, nelle sedi opportune, condividendo le iniziative dell’Anci Sicilia e rafforzando così anche il nostro lavoro. L’avvio di cambiamenti strutturali di grande rilevanza – rileva Decaro –, dalla nuova contabilità all’abbandono del patto di stabilità interno, unitamente a situazioni contingenti, hanno con ogni probabilità accentuato gli aspetti di debolezza strutturale della finanza locale siciliana. Per tale ragione ritiene necessaria una riflessione comune e non più differibile con i governi nazionale e regionale con l’obiettivo di individuare strumenti di sostegno e processi di accompagnamento per migliorare la gestione finanziaria e promuovere un percorso di adeguamento al nuovo quadro di regole finanziarie e di risanamento dei bilanci”.

Nel corso della riunione di ieri, è stata anche decisa la delegazione dell’Anci Sicilia che sarà ricevuta a Roma dalla Commissione Ambiente del Senato sulla questione Tari, venuta fuori dopo l’emergenza rifiuti scoppiata in Sicilia in estate. L’incontro è stato fissato per il prossimo 3 novembre. Della delegazione farà parte anche il sindaco Fabrizio Di Paola.

L’iniziativa è stata assunta dal presidente dell’Anci Sicilia Leoluca Orlando che nei giorni scorsi ha chiesto un’audizione ai presidenti delle Commissioni Ambiente del Senato, della Camera dei Deputati e dell’Assemblea Regionale Siciliana


Pubblicato da Sean Gulino

Giornalista Direttore responsabile di Fatti&Avvenimenti. Nato a Partinico (PA), ma saccense. Ha sempre vissuto a Sciacca, dove fin da giovanissimo si è appassionato alla politica locale. Scrive da quando aveva 17 anni, scrive di tutto perché "così è giusto che sia". Ha scritto principalmente per il giornale ControVoce di Sciacca e per il Fatti&Avvenimenti, ma suoi articoli sono apparsi anche sui quotidiani La Valle dei Templi.net, LinkSicilia (MeridioNews), La Voce di New York e tanti altri giornali agrigentini, regionali, nazionali ed internazionali. Da Gennaio 2017 è corrispondente italiano per la rivista francese Lumieres Internationales Magazine. Scrittore a tempo perso. E' anche uno studente di Giurisprudenza. Coltiva da anni la passione della musica e del canto ed ha una sua band. Non chiedetegli cosa voglia fare da grande, perché non lo sa.