Consegnati i lavori di potatura delle alberature lungo le strade provinciali


E’ stata effettuata la consegna dei lavori di potatura degli alberi lungo le strade provinciali, ex consortili ed ex regionali.

alberi-potatura

Il servizio sarà svolto dalla “Biomasse Energy di Calogero Lo Vullo”, con sede a Canicattì, e avrà inizio sulle strade del comparto ovest secondo le priorità indicate dal funzionario tecnico responsabile del comparto ing. Filippo Napoli a tutela degli utenti delle strade.

Tagli e potature serviranno ad eliminare potenziali pericoli per gli automobilisti, come alberi eccessivamente inclinati o posti nei pressi di curve, branche parzialmente spezzate, rami pendenti sul tracciato stradale, piante compromesse da attacchi parassitari, e via dicendo. Direttore dei lavori è il funzionario tecnico dr. Giovanni Alletto.

  Ricordiamo che il servizio di potatura delle alberature stradali sarà svolto a titolo gratuito ed è stato riproposto nei mesi scorsi dal Settore Ambiente del Libero Consorzio dopo la rinuncia, per chiusura attività, dell’impresa aggiudicataria dell’appalto. Il compenso per l’impresa esecutrice consisterà nel legname derivante dai tagli, utilizzabile anche a fini commerciali.


Pubblicato da Sean Gulino

Giornalista Direttore responsabile di Fatti&Avvenimenti. Nato a Partinico (PA), ma saccense. Ha sempre vissuto a Sciacca, dove fin da giovanissimo si è appassionato alla politica locale. Scrive da quando aveva 17 anni, scrive di tutto perché "così è giusto che sia". Ha scritto principalmente per il giornale ControVoce di Sciacca e per il Fatti&Avvenimenti, ma suoi articoli sono apparsi anche sui quotidiani La Valle dei Templi.net, LinkSicilia (MeridioNews), La Voce di New York e tanti altri giornali agrigentini, regionali, nazionali ed internazionali. Da Gennaio 2017 è corrispondente italiano per la rivista francese Lumieres Internationales Magazine. Scrittore a tempo perso. E' anche uno studente di Giurisprudenza. Coltiva da anni la passione della musica e del canto ed ha una sua band. Non chiedetegli cosa voglia fare da grande, perché non lo sa.