Crea sito

Covid. Da giovedì 25 “zona rossa” per San Cipirello e San Giuseppe Jato fino all’11 marzo

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il Presidente della Regione Siciliana Musumeci a causa dell’aumento dei positivi, ha firmato una nuova ordinanza che prevede la zona rossa per San Cipirello e San Giuseppe Jato

Nonostante la Sicilia in questi giorni di zona gialla si è concessa un po’ di libertà per via dei dati riscontrati in netto calo, oggi il governatore della Sicilia Nello Musumeci ha esteso un’ordinanza a due comuni del palermitano: San Cipirello e San Giuseppe Jato a partire dal 25 febbraio fino all’11 marzo.

Secondo quanto riportato dal comunicato stampa di Musumeci: “ è previsto il divieto di allontanamento dal territorio comunale, fatta eccezione per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi prettamente di salute. Rimane consentito il transito, in ingresso e in uscita, per il rientro presso il proprio domicilio; ammessi anche l’ingresso e l’uscita di prodotti alimentari, sanitari e di beni o servizi di prima necessità; è consentito anche il transito per garantire le attività necessarie per la cura e l’allevamento del bestiame e per l’agricoltura”.

Il Presidente della Regione dispone: “ il divieto di circolare, a piedi o con qualsiasi mezzo pubblico o privato”. Musumeci tiene ad evidenziare anche: “ la sospensione delle attività didattiche e scolastiche di ogni ordine e grado”.

Infine secondo il provvedimento emanato dall’assessore alla Salute Ruggero Razza, insieme all’Asp: “ verranno chiusi i centri commerciali e gli outlet, a eccezione delle attività commerciali al dettagli tra cui: generi alimentari e beni essenziali. Aperte invece: le farmacie, le parafarmacie, le edicole e i tabaccai. Consentita anche la vendita, con consegna a domicilio dei prodotti alimentari, combustibili per uso domestico e per il riscaldamento”.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Valeria Tornambè

Pubblicato da Valeria Tornambè

Valeria Tornambe' nata a Sciacca il 27/07/1990 (AG); studentessa universitaria presso la Facoltà di Lettere e Filosofia di Palermo; lavorato presso la Sicom di Sciacca e collaboratrice della testata giornalistica Fatti & Avvenimenti. Da sempre con una passione innata e sfrenata per la scrittura. Scrivere fa bene all'anima, rilassa la mente, aiuta la memoria, mette in ordine i pensieri e fa bene all'umore. Infatti basta prendere in mano una penna e un foglio per far volare in alto la nostra anima, immergendoci dunque in un mondo idilliaco, "tutto nostro " e interagendo con il nostro "io interiore" , vero e profondo. Scrivere è leggere in se stessi, libera l'anima ed è assolutamente gratis! Del resto: che mondo sarebbe senza la scrittura? Un mondo assolutamente privo di sentimenti, di cultura e di amore. La scrittura ci rende essere speciali, unici e ci apre la porta verso la felicità. Coniato il mio motto: "la scrittura è vita."

Lascia un commento