Covid. Insegnante 28enne palermitana tenta il suicidio: sconforto a causa della pandemia all’origine del gesto


Una giovane insegnante siciliana, ma in servizio a Pavia, presa dallo sconforto a causa delle limitazioni imposte dalle norme anti- covid che impediscono di ritornare dalla sua famiglia ha tentato il suicidio

É accaduto la scorsa notte in un condominio di Pavia. L’insegnante di 28 anni, ha cercato di togliersi la vita lanciandosi dalla finestra del proprio appartamento sito al terzo piano, fortunatamente il terribile gesto non è andato a buon fine grazie al pronto intervento dei carabinieri che l’hanno tratta in salvo scavalcando il muro di cinta perimetrale, alto circa 3 metri. Subito dopo la ragazza è stata riportata all’interno della casa e successivamente è stata trasportata al Policlinico San Matteo per cure mediche.

Secondo quanto ricostruito dai soccorritori la causa del suo gesto potrebbe essere imputabile allo sconforto per le limitazioni imposte dai Dpcm per bloccare la pandemi che impedicono i trasferimenti tra regioni, compresi i riconguingimneti familiari.


Valeria Tornambè

Pubblicato da Valeria Tornambè

Valeria Tornambe' nata a Sciacca il 27/07/1990 (AG); studentessa universitaria presso la Facoltà di Lettere e Filosofia di Palermo; lavorato presso la Sicom di Sciacca e collaboratrice della testata giornalistica Fatti & Avvenimenti. Da sempre con una passione innata e sfrenata per la scrittura. Scrivere fa bene all'anima, rilassa la mente, aiuta la memoria, mette in ordine i pensieri e fa bene all'umore. Infatti basta prendere in mano una penna e un foglio per far volare in alto la nostra anima, immergendoci dunque in un mondo idilliaco, "tutto nostro " e interagendo con il nostro "io interiore" , vero e profondo. Scrivere è leggere in se stessi, libera l'anima ed è assolutamente gratis! Del resto: che mondo sarebbe senza la scrittura? Un mondo assolutamente privo di sentimenti, di cultura e di amore. La scrittura ci rende essere speciali, unici e ci apre la porta verso la felicità. Coniato il mio motto: "la scrittura è vita."