Crea sito

Covid. Nuovo DPCM di Draghi: Sicilia resta gialla e Musumeci firma proroga valida dal 5 marzo per gli arrivi

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Musumeci firma la proroga delle misure anti covid valida dal 5 marzo per chi arriva in Sicilia: “Se tutto scorre liscio potremmo uscire dal tunnel entro l’anno” e il Premier Mario Draghi vara il suo primo Dpcm e la Sicilia resta Gialla

 

Il Governatore della Regione Musumeci ha firmato la proroga dell’ordinanza n.13 della scorso 12 febbraio. La novità consiste per chi arriva nell’Isola, il quale è severamente tenuto a registrarsi sull’apposita piattaforma: www.siciliacoronavirus.it

Il Presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci ha concesso la proroga in vigore fino al 5 marzo per coloro che arrivano in Sicilia e per i titolari degli esercizi pubblici, i quali sono tenuti a comunicare all’Asp il numero massimo dei clienti che possono essere accolti nei loro locali, con l’affissione di un cartello posto all’esterno del locale che fornisce questa indicazione. Nello specifico: “I titolari degli esercizi pubblici in comune accordo con l’Asp, sono obbligati a disporre settimanalmente e su base prettamente volontaria, l’esecuzione dei tamponi nei drive per i dipendenti che svolgono attività a contatto con il pubblico. Inoltre – afferma Musumeci – ai centri commerciali è richiesto di munirsi di ‘contapersone’”.

Ieri a Catania il Presidente Musumeci durante l’inaugurazione del secondo hub regionale per la vaccinazione anti Covid, ha espresso parole cariche di incoraggiamento:Questa è una tappa importantissima nell’avvio della stagione della speranza, che potrebbe divenire stagione della certezza, se avessimo già nel frigo le fiale del vaccino”. E ancora aggiunge Musumeci: “Siamo pronti per la somministrazione del vaccino anti Covid. Attendiamo l’arrivo del vaccino”.

Infine il Presidente della Regione Siciliana è fiducioso di : “Poter uscire finalmente da questo tunnel entro l’anno e se tutto scorre liscio, potremmo dire addio a questa epidemia che ha cambiato profondamente le nostre vite”.

Dopo Palermo e il capoluogo etneo, sarà il turno degli altri sette capoluoghi delle province siciliane. Nel frattempo la Sicilia, nonostante i numerosissimi assembramenti verificatosi in questo weekend dal sapore quasi primaverile, continua a rimanere in zona gialla con alcuni comuni, ad esempio nel palermitano fra cui: San Cipirello e San Giuseppe Jato, in zona rossa fino all’11 marzo”.

Anche il Premier Mario Draghi vara il suo primo DPCM, nel quale Basilicata e Molise sono in zona rossa, mentre Marche, Lombardia e Piemonte in zona arancione. In zona gialla ci sono la Sicilia, la Calabria, il Friuli-Venezia Giulia, il Lazio, la Liguria, la Puglia, la Valle d’Aosta e il Veneto.
Infine la novità la Sardegna è in zona bianca.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Valeria Tornambè

Pubblicato da Valeria Tornambè

Valeria Tornambe' nata a Sciacca il 27/07/1990 (AG); studentessa universitaria presso la Facoltà di Lettere e Filosofia di Palermo; lavorato presso la Sicom di Sciacca e collaboratrice della testata giornalistica Fatti & Avvenimenti. Da sempre con una passione innata e sfrenata per la scrittura. Scrivere fa bene all'anima, rilassa la mente, aiuta la memoria, mette in ordine i pensieri e fa bene all'umore. Infatti basta prendere in mano una penna e un foglio per far volare in alto la nostra anima, immergendoci dunque in un mondo idilliaco, "tutto nostro " e interagendo con il nostro "io interiore" , vero e profondo. Scrivere è leggere in se stessi, libera l'anima ed è assolutamente gratis! Del resto: che mondo sarebbe senza la scrittura? Un mondo assolutamente privo di sentimenti, di cultura e di amore. La scrittura ci rende essere speciali, unici e ci apre la porta verso la felicità. Coniato il mio motto: "la scrittura è vita."