⦿ Ultim'ora

Cuba. Sottomarino russo accolto con 21 colpi di cannone nel cielo di Cuba: navi di Mosca a l’Avana per le esercitazioni

L’arrivo della navi russe a Cuba sono state salutate da 21 colpi di cannone e l’applauso dei curiosi accalcati sul molo

La fregata Ammiraglio Gorshkov e il sottomarino Kazan, accompagnati da un rimorchiatore e da una nave cisterna per il trasporto di carburante, hanno attraccato dopo aver condotto esercitazioni con “missili ad alta precisione” nell’Atlantico, come riferito dal ministero della Difesa russo. La visita era stata confermato dalle autorità cubane che avevano sottolineato che si tratta di un atto che riflette “le storiche relazioni di amicizia tra Cuba e Federazione Russa”.

L’arrivo delle navi russe a Cuba ha coinciso anche con colloquio telefonico tra il ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov, e il suo omologo cubano, Bruno Rodríguez, durante il quale il capo della diplomazia russa ha lodato la posizione “obiettiva e coerente” di Cuba sul conflitto in Ucraina ed ha assicurato che Mosca “continuerà a portare assistenza umanitaria ai nostri amici cubani, per quanto riguarda i disastri naturali, le infezioni da Covid e gli effetti chiaramente negativi causati dall’embargo imposto dagli Stati Uniti”, secondo quanto riferisce la Tass.

Molti osservatori interpretano questa mossa come una dimostrazione di forza da parte di Mosca, evocando ricordi della crisi dei missili del 1962, mentre aumentano le tensioni legate alla guerra in Ucraina. Cuba ha dichiarato la scorsa settimana che la visita è una pratica standard per le navi provenienti da paesi amici, precisando che la flottiglia non è dotata di armi nucleari.

Gli Stati Uniti ovviamente monitorano attentamente la situazione, confermando che navi da guerra statunitensi e canadesi seguono da vicino la flottiglia russa. “Abbiamo visto cose del genere prima e ci aspettiamo di vederne ancora, non ci leggo niente di particolare”  ha commentato il consigliere per la sicurezza nazionale della Casa Bianca, Jake Sullivan.