⦿ Ultim'ora

Elezioni europee, Medvedev: Francia e Germania pagano per il sostegno all’Ucraina di Macron e Scholz 

Le sconfitte elettorali per Emmanuel Macron e Olaf Scholz sono una conseguenza della loro “inetta politica di fornire sostegno alle autorità banderite dell’ Ucraina a spese dei loro cittadini e delle loro idiote politiche riguardo all’economia e alla migrazione”

Lo ha dichiarato su X l’ex presidente russo e attuale vice segretario del Consiglio di Sicurezza nazionale Dmitry Medvedev, aggiungendo: “Vedrete cosa arriverà ancora”.

Anche il presidente della Duma russa Vyacheslav Volodin ha commentato i risultati delle europee affermando che“La vergogna dell’Europa Macron e Scholz hanno perso miseramente” ed ha aggiunto: “Questo è il collasso della politica di Macron”, mentre in Germania “per il partito di Scholz i risultati sono stati i peggiori della storia”, ha scritto su Telegram.

“I risultati in Francia e Germania sono prevedibili. L’economia è stagnante, c’è una crisi migratoria e i Paesi, contrariamente ai loro interessi nazionali, sono coinvolti nella guerra in Ucraina”, ha detto Volodin secondo cui “è giusto che si dimettano e smettano di prendere in giro i loro cittadini”.

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha smorzato i toni evidenziando che la maggioranza nel Parlamento rimarrà pro-europea e pro-ucraina, ma i partiti di destra stanno incalzando le forze pro-europee. La vittoria del partito di Marine Le Pen in Francia, aggiunge, è “un affare interno nel quale non ci intromettiamo”.