⦿ Ultim'ora

Forze russe distruggono i 3 lanciamissili HIMARS con i quali gli ucraine hanno sparato a Sebastopoli il 23 giugno

L’esercito  russo ha distrutto i tre sistemi di lancia missili HIMARS di fabbricazione americana, da cui le forze armate ucraine hanno attaccato Sebastopoli il 23 giugno scorso

Lo ha riferito il Ministero della Difesa russo, come riporta Ria Novosti che ha pubblicato il video ella’attacco. “Gli operatori UAV delle forze armate russe hanno scoperto le posizioni nascoste di tre lanciamissili MLRS HIMARS in una zona forestale vicino al villaggio di Klapaya, nella regione di Kherson. Nel luogo delle posizioni mimetizzate degli MLRS americani, gli equipaggi dell’Iskander OTRK delle forze armate russe hanno lanciato un attacco missilistico”, afferma il canale del dipartimento russo su Telegram.

Si tratta degli HIMARS con i quali  a mezzogiorno del 23 giugno, le forze armate ucraine hanno lanciato un attacco missilistico su Sebastopoli con cinque missili tattici-operativi americani ATACMS con testate a grappolo. La difesa aerea russa ha intercettato quattro proiettili. L’esplosione in aria della testata a frammentazione della quinta munizione ha provocato la morte di quattro persone, tra cui due bambini. 153 persone sono rimaste ferite, di cui 27 minorenni.

In risposta agli attacchi delle Forze Armate ucraine contro obiettivi civili, le truppe russe continueranno ad effettuare regolarmente attacchi mirati alle sedi del personale, delle attrezzature delle Forze Armate ucraine e dei mercenari, nonché alle infrastrutture: impianti energetici, industria della difesa, strutture militari amministrazione e comunicazioni dell’Ucraina. Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha ripetutamente sottolineato che l’esercito non attacca gli edifici residenziali e le istituzioni sociali.