Garanzia Giovani. I soldi per pagare chi ha lavorato non ci sono: diffidati 4 Dipartimenti regionali


Garanzia Giovani il piano tanto strombazzato che avrebbe dovuto favorire l’occupazione dei giovani siciliani si sta trasformando nell’ennesima beffa.

garanzia-giovani

I giovani che sono entrati a far parte di “Garanzia Giovani”, hanno espletato il loro lavoro, ma ad oggi non hanno ricevuto il compenso pattuito. L’organizzazione sindacale Cobas Codir, denuncia che : “nonostante le nostre numerose e reiterate richieste inoltrate, il lavoro straordinario prestato dai dipendenti per le finalità del Piano Garanzia Giovani ad oggi non è stato in alcun modo retribuito”.

I soldi quindi non arrivano ancora e questo nonostante i ragazzi abbiano fatto il loro lavoro. Pertanto, la Cobas/Codir ha presentato il 27 settembre scorso, tramite i propri legali un atto di diffida nei confronti dei dipartimenti interessati nella programmazione del Piano (dipartimento Lavoro, dipartimento Formazione, dipartimento Bilancio e dipartimento Funzione Pubblica ) “affinché pongano in essere, ciascuno per le proprie competenze, ogni atto e provvedimento necessari all’effettivo pagamento degli emolumenti retributivi per il lavoro straordinario maturato dagli aventi diritto riservandosi, in mancanza di riscontro, di adottare per conto dei singoli iscritti ogni necessaria iniziativa nelle competenti sedi giudiziarie”.

Be! che dire, siamo alle solite… promesse, solo promesse, ma questa volta si è andati oltre.


Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti