⦿ Ultim'ora

Gaza. Israele continua  fare strage di civili, bombardata altra scuola a Khan Younis: 27 morti, “Accoglieva rifugiati” 

Ennesimo raid con strage dell’esercito israeliano su una scuola a Khan Younis di Gaza: almeno 27 morti di palestinesi civili: l’edificio ospitava decine di sfollati

Lo riferiscono fonti locali e mediche hanno all’agenzia palestinese Wafa secondo cui  aerei israeliani hanno preso di mira l’ingresso della scuola Al-Awda ad Abasan al-Kabira, a est di Khan Younis. Ennesima strage israeliano che arriva dopo appena tre giorni dall’ultimo bombardamento su una scuola con il quale Israele ha ucciso 16 palestinesi.

La comunità internazionale molto puntuale a denunciare il raid russo sull’ospedale pediatrico di Kiev, lo ‘Stato ebraico‘ colpisce di nuovo, ancora una scuola che accoglie rifugiati palestinesi in fuga dalle bombe. E anche questa volta il numero delle vittime è altissimo: 27 persone uccise.

L’ultimo obiettivo colpito dai raid delle Forze di Difesa Israeliane (Idf) è una struttura a Khan Younis, come riportano fonti locali ad Afp. Per la precisione, si tratta della scuola Al-Awda. L’attacco ha provocato anche molti feriti.

Come al solito il governo di Tel Aviv giustifica le strage di civili dicendo di aver colpito una scuola “utilizzata dai terroristi“. Non si tratta della stessa struttura, però, dato che quella del comunicato si trova a Nuseirat, esattamente dove era avvenuto l’ultimo attacco a un edificio scolastico, il 6 giugno. In quell’occasione, 16 persone sono state uccise, “in gran parte bambini e donne“, mentre altre 50 sono rimaste ferite.