⦿ Ultim'ora

Germania mette il veto: “No a sanzioni sul gas russo” . Ue spaccata su nuove misure contro Mosca

Questa volta non è stata la solita Ungheria a mettere il veto:” La Germania blocca le prime sanzioni sul gas russo”

A scriverlo è ‘Politico.eu, che cita 6 funzionari europei secondo i quali l’Ue non è riuscita a trovare un accordo su nuove misure contro il settore del gas naturale liquefatto della Russia, a causa della Germania. Il punto cruciale del pacchetto era il divieto per i Paesi di riesportare il GNL russo dai porti dell’UE e di finanziare i terminali di GNL previsti nell’Artico e nel Baltico. “I Paesi dell’UE erano vicini a un accordo, ma i colloqui si sono arenati all’ultimo minuto”.

Berlino – si legge in una nota – era preoccupata per l’ampliamento di una misura che avrebbe obbligato le aziende dell’UE a garantire che i loro clienti non vendessero a Mosca i prodotti sanzionati.

In precedenza, la cosiddetta clausola “no-Russia” si applicava solo alle armi da fuoco, agli articoli per il campo di battaglia e ai beni a doppio uso, con possibile applicazione militare e civile, scrive Politico. La Germania teme che le sue piccole imprese potrebbero andare in sofferenza se questa clausola fosse stata estesa a prodotti più civili, come i prodotti chimici o i macchinari per la lavorazione dei metalli. La Commissione europea – conclude – sta negoziando con la cancelleria tedesca per convincere Berlino a togliere il suo veto, secondo quanto riferito da uno dei diplomatici citati.