⦿ Ultim'ora

Gli agricoltori polacchi distruggono grano ucraino al confine: Kiev condanna la “deliberata distruzione”

Gli agricoltori polacchi hanno fermato un camion che trasportava grano ucraino mentre attraversava il confine e hanno scaricato in strada il suo carico. Kiev condanna il gesto considerato di “deliberata distruzione”

L’episodio è avvenuto nella giornata di ieri domenica 11 febbraio, diverse settimane dopo che i camionisti polacchi avevano interrotto un blocco del confine durato due mesi. La procura polacca ha dichiarato di aver aperto un’inchiesta dopo che sono emerse immagini di agricoltori che in una protesta hanno rovesciato grano da un camion ucraino sulla strada al confine tra i due Paesi. L’indagine è stata aperta per “violazione della sicurezza doganale e distruzione di proprietà”, ha detto all’Afp un portavoce dell’ufficio del procuratore distrettuale di Lublino. La decisione giunge dopo che Kiev ha invitato la vicina Polonia ad agire contro la “xenofobia”.

Il governo ucraino per voce del ministero dell’Agricoltura, ha “condannato fermamente la deliberata distruzione del grano ucraino da parte dei manifestanti polacchi” ed ha esortato Varsavia a identificare e punire “rapidamente” i responsabili.