⦿ Ultim'ora

Hamas: Bene risoluzione Onu cessate il fuoco ma nessun accordo se Israele non garantisce fine della guerra

Hamas considera buona la risoluzione del Consiglio di sicurezza dell’Onu per il cessate il fuoco ma restano da negoziare i dettagli sulla fine della guerra. Blinken: la dichiarazione di Hamas “un segnale di speranza”. Netanyahu: solo pause temporanee nella guerra finché Hamas non sarà sconfitto

Il segretario di Stato americano, Antony Blinken, ha detto che la dichiarazione di Hamas è “un segnale di speranza”, ma che sono ancora necessarie parole definitive da parte della leadership del movimento islamista a Gaza. “È questo che conta, ed è questo che ancora non abbiamo”. Hamas ha condizionato l’approvazione del piano proposto da Biden alla fine del conflitto

Ma al momento Israele ha detto che accetterà solo pause temporanee nella guerra finché Hamas non sarà sconfitto, in netto contrasto con Hamas che ha risposto che non accetterà un accordo che non garantisca la fine della guerra. Blinken, parlando con i giornalisti, ha detto che i colloqui di ieri sera con Netanyahu hanno riguardato anche i piani per il day after di Gaza, tra cui la sicurezza, la governance e la ricostruzione dell’enclave distrutta. “Lo stiamo facendo in consultazione con molti partner in tutta la regione. Queste conversazioni continueranno, è imperativo avere questi piani”.

Il Consiglio di sicurezza dell’Onu che ieri  ha adottato la proposta di tregua annunciata il 31 maggio dal presidente americano Joe Biden, invita Israele e Hamas “ad attuarne pienamente i termini, “senza indugi e senza condizioni”: La proposta è stata approvata con 14 voti favorevoli, nessuno contrario e l’astensione della Russia.