Il virologo Fauci: con la variante Delta “Stesso livello virus in positivi vaccinati e non vaccinati”

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

“La variante Delta è totalmente dominante negli Usa. Il quadro è completamente cambiato: il livello di virus nei vaccinati che si infettano, è esattamente lo stesso rispetto al livello di virus nelle persone non vaccinate che vengono contagiate”

Traduzione a cura di Morris San

Ad affermare una realtà che da giorni, dopo i contagi degli oltre 100 marinai della flotta della Marina inglese e gli oltre 20 marinai della nave italiana “Amerigo Vespucci” era diventata evidente, non è una persona qualsiasi ma il professor Anthony Fauci, immunologo consulente del presidente americano Joe Biden, che aggiunge ” si tratta di eventi rari”.

Fauci nelle ultime ore ha rilasciato diverse interviste, dichiarando tra le altre cose che:È improbabile che una persona vaccinata, seppur positiva, vada in ospedale o muoia. Ma se un vaccinato si infetta, può trasmettere il virus a persone non vaccinate: non vogliamo che questo accada”, aggiungendo che con la variante Delta “c’è lo stesso livello di virus in positivi vaccinati e non vaccinati”

Il concetto è chiaro, chi ha fatto le due dosi del vaccino è esposto al contagio e può contagiare esattamente come un non vaccinato.

Negli USA dopo l’impennata di contagi degli ultimi giorni sono state adottate le nuove linee guida dei Centers for disease control, che hanno raccomandato l’uso di mascherine al chiuso anche per vaccinati. In una prima intervista a Msnbc, in particolare al programma ‘All in with Chris Hayes’,  il virologo ha fatto riferimento a “dati chiari”.

“Due mesi fa, – ha aggiunto Fauci – il livello di virus nelle mucose di un soggetto vaccinato era nettamente inferiore: ora la variante Delta ha cambiato totalmente lo scenario”.

In una successiva intervista al programma ‘Morning Joe’, Fauci ha allargato il quadro. “Due mesi fa il Cdc ha detto che le persone vaccinate non dovevano indossare la mascherina al chiuso. Ora, è cambiata una cosa: è cambiato il virus. Il Cdc non ha fatto nessun ribaltone. Quando è stata fatta la precedente raccomandazione, avevamo a che fare soprattutto con la variante Alfa. Una persona vaccinata, se positiva, avrebbe difficilmente trasmesso il virus. Ora abbiamo a che fare con la variante Delta, che è molto più contagiosa. I dati più recenti, poi, mostrano chiaramente che quando una persona vaccinata viene infettata, può trasmettere il virus. Per questo, le linee guida sono state cambiate”.

 


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti