⦿ Ultim'ora

 Israele risponde alla decisione della Corte dell’Aia con raid aerei sul campo profughi di Shaboura a Rafah

Subito dopo l’annuncio della decisione della Corte internazionale di giustizia, che ha ordinato a Israele di fermare le operazioni militari a Rafah aerei da guerra israeliani hanno effettuato attacchi aerei sul centro della città nel Sud della Striscia di Gaza

Lo riferisce l’agenzia di stampa turca Anadolu sul suo account X, citando il suo corrispondente. Anche la Bbc  ha confermato una serie di raid israeliani poco dopo l’ordinanza della Corte internazionale di giustizia (Cig) che ha chiesto a Israele di interrompere l’offensiva militare contro Rafah. La rete britannica cita un attivista che si trova nel vicino ospedale kuwaitiano e ha parlato di boati terrificanti e dense colonne di fumo sul campo di Shaboura. Anche il Times of Israel ha rilanciato la notizia da fonti palestinesi che riferiscono di un massiccio raid aereo israeliano nella zona di Shaboura. 

I raid su Rafah confermano quanto riferito ieri da un portavoce del governo israeliano: “nessun potere al mondo impedirà a Israele di proteggere i suoi cittadini e di attaccare Hamas a Gaza”. Israele conferma ancora una volta di sentirsi al di sopra delle leggi e delle istituzioni internazionali.