⦿ Ultim'ora

Kiev, allarme aereo in almeno 10 regioni per massiccio attacco russo: lanciati anche 2 missili ipersonici

Un allarme aereo è stato dichiarato nella notte in almeno 10 regioni ucraine e la capitale Kiev a causa di un massiccio attacco russo 

Lo riportano i media nazionali. Rbc-Ucraina riferisce che l’Aeronautica militare ha segnalato intorno alle 2:30 (l’1:30 in Italia) il lancio di missili da parte di bombardieri russi Tu-22M3 decollati dall’aeroporto Olenya di Murmansk, nel nord-ovest della Russia. La notte scorsa, i russi hanno lanciato 14 missili – di cui due ipersonici ‘Kinzhal’ – e 31 droni: lo ha reso noto su Telegram l’Aeronautica militare di Kiev, affermando di avere abbattuto 12 missili da crociera X-101/X-555 e tutti i 31 droni kamikaze Shahed-131/136.

Sul campo di battaglia, gli analisti della comunità ucraina OSINT DeepState riferiscono che “i russi hanno occupato il villaggio di Umansk e sono avanzati a Ivanovka, nella regione del Donetsk”. Il giornalista militare ucraino Bogdan Miroshnikov, scrive il sito RBC-Ucraina ha confermato queste informazioni e ha aggiunto che gli occupanti sono avanzati in direzione di Novopokrovsky, Sokol, Kalinovka e Novoaleksandrivka. Secondo le sue informazioni, Kleshcheevka non è controllata dai soldati ucraini, il che peggiora la posizione delle forze armate ucraine nell’area di Ivanovo e Kurdyumivka.

Sale a 12 il bilancio dei morti nel bombardamento russo di ieri in un megastore di  Kharkiv, mentre i feriti sono 78, secondo quanto ha riferito su Facebook Oleh Syniehubov, capo dell’amministrazione militare regionale, scrive Ukrinform. Si segnala che nel quartiere Shevchenkivskyi di Kharkiv sono rimaste ferite 25 persone, sette grattacieli, un ambulatorio medico, un negozio, sei veicoli, edifici non residenziali e l’edificio di un istituto di ricerca sono stati danneggiati. Le 12 persone sono morte a causa di due bombe che hanno colpito un ipermercato, dove i feriti sono 43. Cinque persone sono rimaste ferite nel distretto di Chuhuiv a seguito di diversi attacchi che hanno danneggiato anche abitazioni private.