⦿ Ultim'ora

Kiev avvia 11.000 procedimenti per evasione leva militare: 30 uomini morti  mentre tentavano di fuggire all’estero

Kiev ha avviato oltre 11.000 procedimenti penali per evasione dalla leva militare e oltre 30 uomini sono morti nel tentativo di attraversare il montuoso confine occidentale dell’Ucraina per sfuggire alla mobilitazione

Lo ha riferito il capo del servizio di guardia di frontiera statale Andriy Demchenko a Ukrinform. Secondo la legge marziale gli uomini ucraini di età compresa tra i 18 e i 60 anni, con alcune eccezioni, non possono lasciare il Paese poiché potrebbero essere chiamati al servizio militare. L’agenzia ucraina non precisa come gli oltre trenta uomini siano morti.

Molti ucraini, precisa Andriy Demchenko, per non andare a combattere al fronte, preferiscono rischiare la vita nel tentativo di attraversare illegalmente il confine con l’aiuto dei trafficanti, che chiedono ingenti somme solo per lasciarli attraversare un fiume o una montagna da soli.  Dall’inizio della guerra su vasta scala, il servizio statale della guardia di frontiera ha scoperto circa 450 reti criminali che contrabbandano persone attraverso il confine. La maggior parte di questi tentativi avviene al confine dell’Ucraina con la Moldova e la Romania, mentre alla frontiera con la Polonia si registra il maggior numero di tentativi di lasciare l’Ucraina attraverso posti di blocco con documenti falsi, ha detto Demchenko.

L’Ucraina è a corto di uomini e come riferisce oggi il quotidiano ucraino Novoe Vremya, citando i dati della Procura generale del paese, per fermare l’emorragia di quelli che fuggono, sono stati avviati più di 11.000 procedimenti penali per elusione del servizio militare obbligatorio o la violazione della registrazione militare. “Le forze di sicurezza ucraine hanno aperto quasi 11.300 procedimenti penali per evasione dal servizio militare obbligatorio o violazione della registrazione militare”, hanno riferito i media.

In particolare, nel 2022 si sono registrati quasi 2.500 procedimenti penali per evasione al servizio militare, mentre nel 2023 il numero è salito a 6.745. Inoltre, dal 2022, sono stati aperti quasi 500 casi per evasione dalla registrazione militare.

Il 16 aprile il presidente ucraino Vladimir Zelenskyj ha firmato la legge che inasprisce le condizioni per la mobilitazione militare e le sanzioni per chi tenta di sottrarsi alla coscrizione. Secondo il vicepresidente della Verkhovna Rada (Parlamento ucraino), Alexander Kornienko, alcune norme sono entrate in vigore subito dopo la pubblicazione del documento, mentre le altre entreranno in vigore entro un mese.