Crea sito

Lampedusa “assaltata”: 11 sbarchi con 116 migranti in poche ore e Mare Jonio ne sbarca 43 ad Augusta

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Powered by Rock Convert

Lampedusa presa d’assalto con 11 mini sbarchi nelle ultime ore per un totale di 116 migranti, la Mare Jonio è davanti al porto di Augusta per fare sbarcare 43 persone, mentre la Ocean Viking attende un porto per i suoi 180 “ospiti”


Il conteggio a Lampedusa ormai è sempre provvisorio, gli sbarchi sono “continui”, quelli delle ultimi ore sono di undici barchini con 116 migranti recuperati dalla Guardia di finanza e dalla Capitaneria di porto.

L’hotspot dell’isola è al collasso, al momento ospita 209 migranti contro un capienza massima di 92, per cui domani 80 di loro dovrebbero essere trasferiti, con il traghetto di linea, a Porto Empedocle, cosa che ha già innescato le proteste del sindaco Ida Carmina, a causa della mancanza in questa procedura dei previsti controlli sanitari anti Covid. 

La Ong della Mediterranea Saving Humans “Mare Jonio” di Casarini e Fratoianni è già davanti al porto di Augusta, dopo che ieri il Centro di Coordinamento del soccorso marittimo della Guardia costiera gli aveva assegnato il “porto sicuro”. Le 43 persone a bordo recuperate a circa 40 miglia a Nord di Zuara in Libia, potranno quindi sbarcare. Questo il commento dell’equipaggio : “Siamo felici per loro finalmente al sicuro in Europa”, solo che considerata la disponibilità dimostrata dall’Europa nella redistribuzione, sarebbe stato più giusto dire “finalmente in Italia”.

Ma gli sbarchi non potranno che aumentare, tra la Libia e Malta infatti, segnalazioni e avvistamenti si susseguono a ritmo incessante, solo nella notte altre sedici persone a bordo di una barca in vetroresina sono state recuperate dalla Ocean Viking in acque maltesi e le autorità locali hanno pure coordinato le operazioni, ma non concesso nessun porto. A bordo della nave della Ong adesso ci sono 180 migranti che attendono che il governo italiano gli assegni un porto per lo sbarco.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.