Crea sito

Lampedusa. Proteste “NO migranti”: la Procura denuncia l’ex senatrice Maraventano per interruzione di pubblico servizio

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Powered by Rock Convert

Con l’accusa di interruzione di pubblico servizio, la Procura della Repubblica di Agrigento ha denunciato l’ex senatrice della Lega Angela Maraventano e Attilio Lucia, vice presidente della sezione locale del carroccio a Lampedusa

Le vibranti proteste del 30 agosto scorso, dunque non sono piaciute al procuratore di Agrigento Patronaggio, che ha denunciato Angela Maraventano e Attilio Lucia, reggenti della Lega a Lampedusa per interruzione di pubblico servizio. L’indagine è coordinata dalla Digos della Questura di Agrigento.

A darne notizia con un post su Facebook sono i diretti interessati. I due Maraventano e Lucia per protesta, organizzarono una manifestazione non autorizzata dalla Questura di Agrigento e con l’ausilio di un megafono scandirono slogan contro il governo incitando gli altri manifestanti a bloccare l’ingresso in banchina e il trasferimento.

 La vicenda è relativa al famoso sbarco a Lampedusa di un grosso peschereccio, che inspiegabilmente arrivò in porto senza essere visto con a bordo ben 369 migranti. 

Angela Maraventano ovviamente non ci sta e reclama il diritto a manifestare: “Io e Attilio Lucia siamo stati denunciati per aver impedito il trasferimento dei migranti. Dire che abbiamo commesso un reato di interruzione di pubblico servizio è veramente ridicolo . Portare i migranti da un molo all’edificio dell’hotspot è diventato servizio pubblico? Incredibile! Con questo Governo esercitare il diritto di manifestazione e di libertà di pensiero è reato. Noi non molliamo, non ci arrendiamo”.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.