Libero Consorizio. Approvato lo schema di bilancio di previsione 2016


Approvati dal Commissario Straordinario Roberto Barberi lo schema del bilancio di previsione 2016 e il Documento Unico di Programmazione del Libero Consorzio Comunale di Agrigento.

palazzo-provincia

L’approvazione definitiva del bilancio 2016 avverrà dopo che i revisori dei conti avranno espresso il loro parere obbligatorio.

Il bilancio di previsione 2016 considera una previsione di entrate per un totale di 43.636.332,36 euro. Queste sono costituite da entrate tributarie per 24.873.374,22 euro, trasferimenti da altri enti per 8.041.078,90 euro, entrate extratributarie per 1.115.873,80 euro, entrate in conto capitale per 9.330.000,00 euro.

Le uscite prevedono spese correnti per 43.150.208,20 euro e spese per investimenti per 21.409.997,82 euro. Le spese per gli investimenti sono destinate prevalentemente agli interventi sulla viabilità interna, sulle infrastrutture stradali, all’edilizia scolastica provinciale e alle scuole. Inoltre, anche se ulteriormente ridotti, sono stati previsti fondi per le “Politiche Sociali” a favore dei portatori di disabilità grave che frequentano le scuole superiori nel territorio provinciale.

Lo schema del bilancio di previsione 2016 ha dovuto tenere conto del pesante prelievo forzoso da parte dello Stato introdotto nella legge di stabilità che riduce notevolmente la capacità di assicurare i servizi previsti dalla legge in favore dei cittadini. Nello schema di bilancio è stato utilizzato un avanzo di amministrazione pari a € 12.331.274,63 per le spese correnti, di cui 3.794.363,60 di euro per l’estinzione anticipata dei prestiti. Inoltre è stato previsto l’utilizzo dell’avanzo di amministrazione per il finanziamento di spese per investimenti pari a 4.288.483,07 euro.

Continua l’ulteriore diminuzione della spesa per il personale per il 2016 che ad oggi conta su 487 unità a tempo indeterminato e 136 a tempo determinato.


Pubblicato da Sean Gulino

Giornalista Direttore responsabile di Fatti&Avvenimenti. Nato a Partinico (PA), ma saccense. Ha sempre vissuto a Sciacca, dove fin da giovanissimo si è appassionato alla politica locale. Scrive da quando aveva 17 anni, scrive di tutto perché "così è giusto che sia". Ha scritto principalmente per il giornale ControVoce di Sciacca e per il Fatti&Avvenimenti, ma suoi articoli sono apparsi anche sui quotidiani La Valle dei Templi.net, LinkSicilia (MeridioNews), La Voce di New York e tanti altri giornali agrigentini, regionali, nazionali ed internazionali. Da Gennaio 2017 è corrispondente italiano per la rivista francese Lumieres Internationales Magazine. Scrittore a tempo perso. E' anche uno studente di Giurisprudenza. Coltiva da anni la passione della musica e del canto ed ha una sua band. Non chiedetegli cosa voglia fare da grande, perché non lo sa.