Lipari (ME). Uccide un cagnolino a colpi di rastrello alla presenza di testimoni: 64enne arrestato

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Powered by Rock Convert

Un uomo è finito in carcere per avere barbaramente ucciso un cane di piccola taglia a colpi di rastrello, con l’accusa di “uccisione di animali”

Immagine di repertorio

L’arresto è stato eseguito ieri pomeriggio dai Carabinieri della Stazione di Lipari in attuazione di ordine di esecuzione pena, emesso dall’Ufficio di Sorveglianza di Messina. L’autore di questa ennesima barbarie è M.A., 64enne di Lipari, che secondo quanto accertato dai militari dell’Arma, nella mattinata del 25 novembre scorso, in presenza di testimoni, ha ucciso un cane di piccola taglia dopo averlo colpito ripetutamente con un rastrello.

Il provvedimento di arresto è stato emesso dall’Ufficio di Sorveglianza di Messina, che ha sostituito, aggravandola, la misura della detenzione all’affidamento in prova ai servizi sociali, alla quale l’uomo era sottoposto per altri reati.

Al termine delle formalità di rito, l’arrestato è stato tradotto presso la casa circondariale di Barcellona Pozzo di Gotto (ME) a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Fonte ANSA


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Precedente Catania. Finanza scopre "Buche d'oro": 9 arresti all'Anas, facevano cresta su lavori Successivo Canicattì. Trovato impiccato in casa, ma il suo furgone è scomparso: è "giallo" sulla morte di un 28enne

Lascia un commento