Lutto nella Polizia di Stato. Malore improvviso: muore un vice sovrintendente di 51 anni


Lutto nella Polizia di Stato: un malore improvviso ha ucciso il 51enne vice sovrintendente Loris Casale

È accaduto nella primissima mattinata dello scorso venerdì 7 gennaio a Roccasecca, in provincia di Frosinone. La notizia è stata diffusa sul sito della Polizia di Stato. Il vice sovrintendente Loris Casale di 51 anni, in servizio da 15 anni presso la Sottosezione A1 di Cassino, mentre era ancora nella propria abitazione a Roccasecca, ha accusato un malore improvviso ed è morto, ucciso da un infarto fulminante.

Dolore e sgomento tra quanti lo conoscevano, in particolare i colleghi che nella stessa mattinata sono stati informati della tragedia. Casale, che dal 2004 prestava servizio alla Sottosezione di Cassino, era apprezzato non solo per le sue qualità professionali, ma anche umane. Tantissimi gli attestati di vicinanza giunti ai familiari.

Purtroppo – come riporta FrosinoneToday –  in quella che ormai è diventata una guerra tra PRO e NO vax, c’è da segnalare un post osceno di un tizio, divenuto virale sui social, che ha scritto: “Di questo passo addio multe per cellulari alla guida. Forze dell’Ordine a breve ridotte ad 1 max 2 uomini. Morto per infarto un poliziotto vaccinato”.

I funerali sono stati celebrati ieri pomeriggio alle 15 nella chiesa Santa Margherita a Roccasecca.


Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti

Lascia un commento