Malore improvviso, muore Luigi Amicone, tra i fondatori di Cl e del settimanale “Tempi”: infarto fulminante


Luigi Amicone, giornalista e politico, tra i fondatori di Cl e del settimanale “Tempi” è moro nella notte a seguito di un malore improvviso. Aveva 65 anni

L’infarto fatale ha colpito Luigi Amicone nella notte: Pneumotorace e conseguente arresto cardiaco, le cause che hanno reso inutile il soccorso d’urgenza ed il trasporto all’ospedale San Gerardo di Monza, dove è morto pochi minuti dopo l’arrivo.

Cordoglio unanime del mondo della politica del giornalismo milanese. Luigi Amicone è stato consigliere comunale di Forza Italia non eletto alle ultime amministrative (605 preferenze), ma prima, decenni prima, tra i fondatori di Cl e poi del settimanale d’area Tempi, di cui era ancora direttore, ma soprattutto attivista di molte battaglie tra le quali il referendum sul divorzio e poi l’aborto, il giustizialismo di Mani Pulite, l’eutanasia, i matrimoni gay.


Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti