Marina di Ragusa. Atroce uccisione di 2 gattini: uno bruciato vivo e un altro soffocato con la cordicella

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Powered by Rock Convert

Sdegno e rabbia a Marina di Ragusa per la barbara uccisione di due innocui gattini: le associazioni del territorio parlano di un soggetto “scellerato e psicopatico” che le istituzioni devono fermare

Immagine di repertorio

Due cruenti episodi di barbare uccisioni di gattini si sono verificate a Marina di Ragusa. Un gattino nato da pochi giorni è stato orribilmente bruciato vivo, mentre un secondo di circa un mese di vita, nel quartiere Santa Barbara, è stato trascinato per la strada e soffocato con una cordicella attaccata al collo. Un morte orrenda che solo persone orrende possono concepire.

Marina di Ragusa non è nuova a questo genere di orrori, episodi simili si sono già verificate mesi addietro, quando alcuni gatti furono avvelenati.

L’associazione animalista “Il lungo baffo” di Ragusa, molto attiva sul territorio dirama una nota indignata, nella quale parla di uno scellerato psicopatico, quale probabile autore delle uccisioni: “Le nostre coscienze non possono più tacere, la misura è davvero colma, e in attesa che chi di dovere intervenga, abbiamo deciso di scendere in campo con ogni mezzo legale per fermare questo scellerato psicopatico”.

L’associazione inoltre, sta provvedendo a sporgere denuncia contro ignoti per far sentire la propria voce in tutte le sedi competenti e con “La preoccupazione che si tratti di un sadico, probabilmente psicolabile e quindi pericoloso per la società civile, decisamente un potenziale serial killer e non solo di animali”.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Precedente Sciacca. Forza finestra e ruba oggetti alla Guardia Medica: la polizia arresta un 47enne saccense Successivo Racalmuto. XII edizione del concorso poetico“Una poesia per la pace”

Lascia un commento