Marsala. Colpo in banca con l’escavatore: sfondano muro e si portano il bancomat

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Powered by Rock Convert

Il fatto è successo nella frazione Terrenove-Bambina di Marsala, i criminali hanno agito questa notte e probabilmente si tratta della stessa banda autrice di diversi colpi con le stesse modalità negli scorsi mesi

Clamoroso colpo in banca questa notte nella filiale di Terrenove Bambina, a Marsala, della Bcc Toniolo. Una banda di criminali, sicuramente degli abili “professionisti del settore”, hanno rubato l’intero sportello bancomat della banca servendosi di un escavatore.

Un colpo sicuramente studiato nei dettagli ed eseguito da professionisti. Pare fossero circa le 4:30 del mattino quando la banda di rapinatori, tutti a volto coperto da passamontagna, sono arrivati alla filiale della Bcc di Terrenove Bambina. I criminali sono arrivati insieme a un grosso camion con a bordo un pesantissimo escavatore, entrambi i mezzi, si è appreso, sono stati rubati ad una ditta che in zona stava effettuando dei lavori.

Freddezza e grande capacità operativa. Arrivati sul luogo, i criminali hanno fatto scendere l’escavatore e parcheggiato il lungo camion di traverso, in modo da bloccare la strada. Con l’escavatore invece hanno sfondato il muro della banca nel quale era incassato il bancomat, il tutto, aprendo il varco solo nel muro senza intaccare duri e pericolosi elementi stutturali quali colonne e travi. Da notare poi che sopra la banca vi sono degli appartamenti privati, ma la palazzina pare non aver subito danni strutturali.

Il tutto è durato pochissimi minuti, trafugato poi il denaro, la banda ha fatto perdere le proprie tracce prima che arrivassero sul posto le forze dell’ordine, allertati dagli abitanti dei dintorni, svegliati nel cuore della notte dal boato della distruzione del muro della banca.

La zona è rimasta chiusa al traffico per molte ore, le forze dell’ordine sono al lavoro per effettuare i rilievi del caso. Disponibili per le forze dell’ordine anche le immagini del sistema di videosorveglianza, ma come detto, pare che tutti i criminali fossero a volto coperto.

La banda pare essere la stessa che quest’estate ha compiuto diversi colpi tra Marsala e Trapani con analoghe modalità.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Precedente Caltanissetta. Polizia becca 3 furbetti del reddito di cittadinanza: denunciati dovranno restituire i soldi Successivo Catania. Accolgono disoccupato in casa che ruba un cellulare e chiede in riscatto soldi e pagamento in “natura”