Mazara del Vallo. Condanna definitiva a Maestra violenta: schiaffeggiò bimbo di 9 anni procurandogli lesioni

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Una maestra è stata condannata in via definitiva alla pena di 400 euro di multa e un risarcimento danni, per avere schiaffeggiato un bimbo, suo alunno, di 9 anni

La Corte di Cassazione ha rigettato il ricorso della difesa e confermato, rendendola definitiva, la condanna a 400 euro di multa, inflitta lo scorso dicembre dal Tribunale di Marsala ad una maestra elementare che all’epoca dei fatti aveva 57 anni.

L’accusa nei suoi confronti per il fatto risalente al 13 ottobre 2010, verificatosi presso la scuola elementare “Santa Gemma” di Mazara del Vallo, è di “lesioni ai danni di un alunno di 9 anni”.

Secondo la tesi dell’accusa, accolta dalla Corte di Cassazione, l’insegnante mentre il bambino era in fila con gli altri compagni davanti alla scuola, diede uno schiaffo al piccolo alunno, il quale andò anche a sbattere contro una statua. Inoltre il bambino portava un apparecchietto per i denti e la maestra lo avrebbe schiaffeggiato con la mano al cui dito aveva un anello, amplificandone l’effetto tanto da essere condotto in ospedale a causa di un ematoma sulla guancia.

La maestra forse intuendo la gravità del gesto si diede alla fuga, con le mamme che cercarono di acciuffarla non riuscendoci. Ora arriva l’epilogo con la condanna definitiva a 400 euro di multa e un risarcimento per la piccola vittima.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Precedente Sciacca. conferenza stampa di presentazione de “La Chiave dell’Incanto” che debutterà Il 27 Luglio Successivo Sciacca. Contrasse infezione al ginocchio dopo intervento: Asp condannata a risarcimento di 41.314 euro

Lascia un commento