Mazara del Vallo. Pesca: incontro su sostegno economico e erogazione fondo di solidarietà post covid-19

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Powered by Rock Convert

Sostegno economico per le imprese di pesca ed i loro equipaggi, maggiore attenzione al comparto e aiuti alla ripresa per superare la crisi causata dall’emergenza epidemiologica

Sono alcuni dei temi trattati nel corso di una riunione tenutasi nelle serata di ieri a Mazara del Vallo. Presenti Santino Adamo, Presidente dell’Associazione Federpesca Mazara, il componente della Commissione Bilancio dell’Ars, Sergio Tancredi e Giuseppe Messina, Segretario regionale Ugl.

Abbiamo sostenuto in Commissione Bilancio prima ed il Aula dopo la norma del governo regionale che aveva inizialmente appostato10 milioni di euro e che abbiamo portato a 30 milioni – afferma l’On. Tancredi – sostenendola con una relazione tecnica che ha indicato il reale fabbisogno del settore per aiutare armatori e pescatori in questo momento drammatico di crisi causata dalla pandemia. Proseguirà la nostra azione politica fino a quando non saranno ripartiti al settore le risorse stanziate”.

“Dal confronto, che ha visto una grande partecipazione di armatori e pescatori – dichiara Messina – sono emersi interessanti spunti utili ad una migliore lettura della misura di sostegno alle imprese di pesca ed il contributo al pescatore previsto dall’articolo 10, comma15 della legge regionale 12 maggio 2020, n.9 che ha rifinanziare il fondo di solidarietà di settore”.

“Come associazione Armatori Federpesca siamo soddisfatti per l’esito della riunione – dice Adamo – tanti gli interventi degli associati sulle tante criticità della settore che manca della liquidità necessaria alla ripresa ed per i chiarimenti avuti sulla applicazione della norma che prevede un aiuto una tantum al settore e per questo abbiamo ringraziato l’onorevole Tancredi ed il Segretario Ugl Sicilia Messina per la vicinanza alla marineria mazarese”.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Precedente Incidente sulla Siracusa – Gela. Scontro tra un'auto e un furgone: muore una donna di 56 anni Successivo Catania. Bufera sull’Asp: arrestati 6 medici, avrebbero attestato false certificazioni per pensioni invalidità

Lascia un commento