⦿ Ultim'ora

Medvedev avverte Usa e Polonia: attacco a obiettivi russi sarebbe guerra mondiale e riceverete una “quota di ceneri radioattive”

“La Polonia deve capire che un attacco americano contro obiettivi russi significherebbe l’inizio di una guerra mondiale”

E’ il nuovo monito lanciato dal vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo Dmitri Medvedev sui social, in risposta alle parole del ministro degli Esteri polacco Radoslaw Sikorski, che in un’intervista al Guardian ha dichiarato che gli Stati Uniti hanno minacciato Mosca di “annientare” il contingente russo in Ucraina se Mosca userà sul campo l’arma nucleare.

“In primo luogo, gli yankee non hanno ancora detto nulla del genere, perché sono più cauti dei polacchi. In secondo luogo, un attacco americano ai nostri obiettivi significherebbe l’inizio di una guerra mondiale, e qualsiasi ministro degli Esteri, anche di un Paese come la Polonia, deve capirlo”, ha avvertito Medvedev. “In terzo luogo, dato che un altro polacco, il presidente Duda, ha recentemente annunciato il suo desiderio di schierare armi nucleari tattiche in Polonia, Varsavia non rimarrà in disparte e riceverà sicuramente la sua quota di ceneri radioattive”, ha scritto Medvedev su X.